01, Marzo, 2024

Al Mandela Forum l’addio di Lara Mori alla carriera agonistica. “È stato bellissimo”

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Lara Mori, la ginnasta valdarnese arrivata fino alle Olimpiadi di Tokyo, ha terminato la sua carriera da atleta: l’annuncio è arrivato ieri, davanti al pubblico del Mandela Forum al termine della prima prova di serie A1 2023. Con le sue parole, a fianco della sua tecnica Stefania Bucci della Asd Ginnica Giglio, ha commosso ed emozionato tutti, ricordando un lungo percorso in cui le Olimpiadi di Tokyo sono state il coronamento di una carriera che l’ha vista girare il mondo, tra Europei, Mondiali e World Cup.

“È stato bellissimo”, ha scritto Lara Mori in un lungo post condiviso sui social. “Di solito quando si arriva in fondo ad un viaggio la malinconia prevale sull’entusiasmo. Ma come si fa ad essere malinconici se ogni ricordo, ogni istante vissuto mi porta un sorriso e mi riempie il cuore? Ho iniziato a praticare questo sport per divertimento, perché mi aveva sempre affascinata. Non avrei mai neanche lontanamente sperato di poter avere una carriera così. Gli stimoli, la dedizione, la fame son venuti, quasi casualmente, strada facendo. E allora si, lo ripeto, è stato bellissimo. Gli allenamenti intensi, le notte insonni per i dolori muscolari, le vacanze ridotte o non presenti, le corse per far combaciare studio, famiglia, amici, fidanzato”.

“Dal palazzetto di Montevarchi ai giochi olimpici di Tokyo in un capovolgersi di emozioni che mai niente e nessuno mi potrà togliere. Perché questo sport, come la vita, ti richiede sempre il massimo. E quando fai come sto facendo adesso ovvero “tirare le somme”, guardandoti indietro in quell’irrefrenabile corsa emozionale inevitabilmente ti scende una lacrima, ma non di malinconia, di gioia. E allora Grazie ginnastica artistica per quello che mi hai dato, grazie a me per quella che mi sono regalata, grazie alle mie insegnanti, alla mia società, alla mia famiglia, al mio fidanzato, ai miei amici. Grazie perché questo viaggio l’avete fatto con me, mano nella mano. Grazie a chi mi ha sostenuto, a chi mi ha chiesto foto ed autografi convinta fossi “speciale” quando in realtà ero solo “fortunata”. Adesso inizia una nuova vita e lo stimolo sarà quello di fare il massimo in ambito lavorativo e magari chissà, dedicarmi un domani a offrire la mia esperienza a nuove giovani ginnaste con la speranza di creare in loro la stessa gioia che ho avuto grazie a questo sport. È stato bellissimo e dentro me, lo sarà per sempre”.

Tanti i messaggi arrivati all’annuncio di Lara Mori. La società Ginnica Giglio: “Grazie alla nostra Lara Mori che con grande emozione ha annunciato oggo il ritiro dalla carriera di ginnasta! Un’emozione grandissima…..be’ che dire….GRAZIE LARA per tutto quello che hai dato alla nostra società e per quello che ancora darai in veste di tecnica! Ti vogliamo bene”.

Silvia Chiassai Martini, sindaco di Montevarchi: “Ti ringraziamo per la campionessa che sei e che ci ha reso così orgogliosi. Una giovane donna che è diventata un sano esempio per le nostre figlie per passione, determinazione sacrificio. Una farfalla che per noi volerà sempre. Orgogliosi di te”.

Leonardo Degl’Innocenti o Sanni, sindaco di Cavriglia: “Una carriera vissuta sempre con determinazione e impegno quella dell’atleta Valdarnese Lara Mori. Passione, dedizione ed entusiasmo hanno accompagnato ogni passo del suo viaggio agonistico ed ogni traguardo raggiunto. Lara ha annunciato il ritiro dall’attività agonistica, ringraziando chi l’ha sostenuta durante il percorso nella ginnastica, ma al tempo stesso senza alcun rimpianto, anzi con l’auspicio di essere di aiuto ad altre ginnaste. Cavriglia aveva già tributato all’atleta un riconoscimento pubblico al suo rientro dalla partecipazione all’Olimpiade di Tokyo e, oggi, abbraccia nuovamente e simbolicamente Lara, ringraziandola per il contributo dato allo sport della vallata e per l’esempio offerto a molte ragazze che, come lei, vogliono o vorranno intraprendere questo percorso. Il più grande in bocca al lupo, quindi, per la nuova vita che l’attende e che, sono sicuro, le darà numerose altre soddisfazioni”.

 

 

Le foto sono tratte dalla pagina facebook di Ginnastica Artistica Italiana

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati