22, Maggio, 2024

79° anniversario della Liberazione: il Valdarno celebra il 25 aprile

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Il 25 aprile di ogni anno si celebra in Italia la Festa della Liberazione, un anniversario molto significativo nella storia del Paese perché commemora la liberazione dal governo fascista e dall’occupazione nazista. È una festa nazionale, simbolo della Resistenza, dedicata al valore dei partigiani di ogni fronte. Ecco i momenti che le amministrazioni del Valdarno dedicheranno alle celebrazioni. 

San Giovanni e Cavriglia. Le celebrazioni inizieranno oggi, 24 aprile quando alle 10 il sindaco di San Giovanni Valdarno si troverà con il sindaco di Cavriglia e con il presidente dell’Anpi Valdarno al Cippo di Santa Lucia per ricordare il brutale eccidio avvenuto il 24 luglio del 1944. A seguire saranno deposte le corone al Sacrario dei Caduti del cimitero urbano di San Giovanni Valdarno, sotto il loggiato di Palazzo di Arnolfo e al monumento ai caduti per la libertà al villaggio minatori. Alle celebrazioni prenderanno parte le autorità militari e civili e le associazioni combattentistiche. Il giorno successivo, nella data effettiva della ricorrenza della Festa della Liberazione, il Sindaco di Cavriglia deporrà alcune corone d’alloro nei luoghi simbolici del territorio comunale, prima di recarsi nel comune di Civitella in Val di Chiana per il saluto istituzionale al Presidente della Repubblica che commemorerà proprio lì le terribili stragi avvenute durante il Secondo Conflitto Mondiale.

Montevarchi. Giovedì 25 aprile, in occasione del 79° Anniversario della festa della Liberazione, si invita la cittadinanza a partecipare al programma delle celebrazioni organizzate dal Comune di Montevarchi. Ecco il programma della giornata: ore 7.45 – Partenza da Piazza Umberto I per deposizione Corone ai seguenti Monumenti: Levane Piazza della Fiera – Levane Cimitero – Levanella Borro al Quercio – Poggio Cuccule – Ricasoli – Cimitero urbano del capoluogo, piazzale Europa e via Calamandrei. Ore 9.45 – Ritrovo di tutte le autorità in piazza Varchi. Ore 10.00Insigne Collegiata San Lorenzo, S. Messa in suffragio dei Caduti. Ore 10.45piazza Varchi: saluto del Sindaco o suo delegato ed esibizione del Corpo Musicale “G.Puccini. Seguirà (Loggiato palazzo comunale) omaggio ai caduti.

Figline Incisa. Si avvicina la ricorrenza del 79° Anniversario della Liberazione che giovedì 25 aprile sarà celebrato, come di consueto, dal Comune di Figline e Incisa Valdarno nel corso della mattinata. La manifestazione istituzionale comincerà alle 10 in piazza Mazzanti a Incisa, con la deposizione della corona presso il monumento ai caduti, l’introduzione del Presidente del Consiglio Comunale e gli interventi della Sindaca e della Segreteria della sezione Anpi “Aronne Cavicchi” di Figline e Incisa Valdarno. A seguire, l’esibizione musicale a cura dell’Associazione Scuola di Musica Schumann-New Corale Alessandri. Alle 10.30 verrà deposta un’altra corona, a cura delle associazioni combattentistiche e d’Arma, al cippo dedicato a Salvo D’Acquisto, nella piazza di Figline intitolata al vicebrigadiere dei Carabinieri, medaglia d’oro al valore. La cerimonia proseguirà poi alle 11 a Figline, in piazza IV Novembre, dove si svolgerà il raduno delle Autorità e delle Associazioni combattentistiche, d’Arma e del Volontariato per la deposizione delle corone in memoria dei caduti in piazza Bianco Bianchi e in piazza Averani. Alle 11.30 si replicherà la deposizione anche in via Sarri, davanti all’Albero dell’Universo, il monumento realizzato da Marcello Guasti e dedicato ai caduti di tutte le guerre: gli interventi istituzionali seguiranno la stessa formula di Incisa, con il bis dell’esibizione musicale a cura dell’Associazione Scuola di Musica Schumann-New Corale Alessandri. A seguire, alle 12.15 le associazioni combattentistiche si recheranno a deporre mazzi di fiori sulle tombe dei Martiri della Resistenza, mentre Anpi raggiungerà il monumento ai caduti di Sant’Andrea per posare una corona. Alle ore 13 presso il circolo Arci “L. Bonatti” di Matassino è prevista la festa dell’Anpi con il pranzo partigiano, a seguire pomeriggio musicale con “La banda dei ribelli del Valdarno”. Costo 10 euro: per prenotazioni chiamare Cristoforo 328.0253309 – Micol 328.4109950 – Gloria 340.3372390.

Loro Ciuffenna. “Quel giorno di aprile”, è l’ evento organizzato dalla “Cooperativa Paterna”, l’Associazione “Altre Direzioni” con il sostegno del comune di Loro Ciuffenna che avrà luogo il 25 aprile per la Festa della Liberazione dalle dittature nazifasciste. Alla Pieve di Gropina, dalle 16.30, ospiti del calibro di Francesco Guccini, intervistato dal giornalista Andrea Scanzi, Paolo Hendel e Padre Bernardo Gianni. L’evento chiamato appunto “Quel giorno di aprile” in onore a una canzone di Guccini dedicata allo zio partigiano, sarà un’occasione d’oro per ascoltare i racconti e l’esperienza personale del cantautore inerenti al giorno di liberazione nazionale dal fascismo. Francesco Guccini sarà intervistato in esclusiva dal noto giornalista Andrea Scanzi, che con la sua esperienza solleverà argomentazioni di rilievo. Ad accompagnare tutto l’evento, il contributo musicale a cura di Orio Odori e Giampiero Bigazzi, due figure nel panorama musicale molto vicine da anni al Valdarno e alla stessa Loro Ciuffenna.

Reggello. Mercoledi, 24 aprile 2024 Cascia – Biblioteca comunale ore 21:00: proiezione del film “Vite parallele”, ispirato alle storie del Comandante partigiano, Aligi Barducci, detto Potente, tra i protagonisti della Liberazione di Firenze e di Rodolfo Siviero, collezionista di opere d’arte, anche lui protagonista della Resistenza. In collaborazione con ANPI Rignano-Reggello. Ingresso gratuito. Giovedì, 25 aprile 2024 Reggello – Piazza IV Novembre ore 08:30: trasferimento in autobus a Secchieta (il pullman parte esclusivamente da Reggello in piazza IV Novembre);Deposizione di corona di alloro al Cippo dei Partigiani con accompagnamento musicale della Filarmonica “Giuseppe Verdi” Associazione Musicale “Giovanni da Cascia” di Reggello; Reggello – Piazza IV Novembre ore 11:15 Saluto delle Autorità Comunali; Deposizione di corone di alloro ai Monumenti ai Caduti; Accompagnamento musicale della BandOrchestra di Reggello.

Rignano. Iniziano alle 9:30 le celebrazioni della Festa della Liberazione a Rignano. Nella Chiesa di San Leolino ci sarà la S. Messa in suffragio di tutti i caduti, dopodiché inizierà il corteo verso Via Piave con la partecipazione della banda musicale del paese, la Filarmonica “G.Verdi”. Al Monumento ai caduti per la libertà in Via Piave verrà deposta la corona in loro onore e il corteo proseguirà fino al palazzo comunale per la commemorazione da parte del Sindaco e dei rappresentanti di Anpi. A seguire, Sindaco, consiglieri e Anpi andranno a depositare fiori ai cippi dei caduti per la Libertà nel Comune. Nel pomeriggio alle 14:00 è programmata la camminata sul percorso della memoria “22° Brg Garibaldina V.Sinigaglia”

Articoli correlati