14, Agosto, 2022

Consorzio di Bonifica: aperte le iscrizioni all’Albo delle aziende agricole a cui affidare i lavori

Più lette

In Vetrina

Nuove opportunità per le imprese agricole del comprensorio Alto Valdarno, dotate di risorse umane e strumentali adeguate, che possono iscriversi all’albo informatizzato da cui il Consorzio di Bonifica 2 attinge per affidare gli interventi di manutenzione ordinaria sul reticolo di gestione, come indicato dalla legge regionale che disciplina la bonifica (LR 79/2012).

L’albo, interamente digitalizzato, resta sempre aperto: la presentazione delle candidature è quindi sempre possibile, senza alcuna interruzione. Ma chi intende lavorare con l’Ente per la realizzazione del piano delle attività 2022, deve farsi avanti prima del 28 febbraio 2022. Per quanti arrivano dopo questa data, la loro candidatura sarà presa in considerazione per le annualità successive.

“La possibilità di impiegare le imprese agricole per la manutenzione ordinaria dei corsi d’acqua, prevista dalla legge regionale 79/2012, nell’Alto Valdarno è ormai abbondantemente collaudata e con ottimi risultati – commenta la Presidente Serena Stefani – per il Consorzio di Bonifica che può contare su una rete di operatori, affidabili e dotati di una approfondita conoscenza del territorio e dei corsi d’acqua che lo attraversano; e per le imprese agricole che, contribuendo alla difesa idrogeologica, migliorano la qualità e la sicurezza dell’area su cui operano, integrando in modo significativo anche il reddito aziendale: una necessità questa che il crollo degli introiti derivati dalle attività complementari, causa Covid 19 ed il forte aumento dei costi dei mezzi di produzione come il gasolio, i concimi, le sementi, l’energia, rende ancora più forte e urgente”.

“Per facilitare le aziende, nel rispetto dei necessari presupposti giuridici – spiega la dottoressa Beatrice Caneschi, Direttore dell’Area Amministrativa – abbiamo previsto che le domande non debbano essere ripresentate ogni anno. L’iscrizione, una volta inserita, rimarrà valida fino al 2026. L’azienda potrà, se necessario, correggere e modificare i dati contenuti, in modo da offrire una fotografia reale delle effettive potenzialità operative. E’ il Consorzio che, in modo automatico, ogni anno, ha il compito di attestare il possesso dei requisiti dei nuovi iscritti e di aggiornare l’elenco. Le realtà iscritte entro una determinata data, che quest’anno coincide con il 28 febbraio, potranno essere coinvolte nella realizzazione degli interventi programmati per l’anno in corso. Le altre domande, pervenute dopo i termini, saranno valutate per gli affidamenti del 2023”.

Le imprese agricole, singole e associate interessate possono proporsi consultando il regolamento e le modalità di iscrizione pubblicato sul sito istituzionale del Consorzio all’indirizzo web https://cbweb.cbaltovaldarno.it/webdata/Area%20Servizi%20online%20-%20Guida%20all'utilizzo%20-%203.pdf . Per il 2022, saranno affidati lavori per un importo complessivo che sfiora i 6 milioni di euro.

Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati