01, Ottobre, 2022

Dal 1 agosto cambiano i biglietti per i treni regionali: quelli acquistati in biglietterie e rivenditorie saranno datati

Più lette

In Vetrina

Riporteranno la data del viaggio, e saranno validi soltanto 4 ore dopo la convalida all’obliteratrice: piccola rivoluzione per i biglietti dei treni regionali. Le novità non riguarderanno soltanto i biglietti per i treni regionali acquistati con app Trenitalia o sul sito

Dalla data alla validità, cambia (quasi) tutto dal 1 agosto per chi acquista i biglietti per un treno regionale, o sovraregionale. Il nuovo biglietto regionale è sostanzialmente trasformato nella forma e nella sostanza, rispetto ad un anno fa: già da dicembre 2015, va ricordato, sono spariti dalla vendita i biglietti a fascia chilometrica, e quelli ancora in circolazione potranno essere usati solo fino alla fine di giugno 2016. 



Ora, a questa rivoluzione se ne aggiunge un'altra: quella della data stampata sul biglietto. Dal 1 agosto, per acquistare un biglietto regionale o sovraregionale, alla biglietteria (o rivenditoria) verrà richiesto il giorno del viaggio, che sarà stampato sul ticket. Il biglietto potrà essere usato esclusivamente entro le 23:59 di quel giorno, poi non sarà più valido. Oggi, invece, un biglietto regionale acquistato in stazione (senza data) può essere utilizzato nell'arco di due mesi dalla sua emissione. 



Non solo: dal momento della validazione, all'obliteratrice in stazione, il biglietto sarà valido soltanto per le quattro ore successive, due ore in meno rispetto all'attuale validità, che è di sei ore. Trenitalia precisa che, se ci si trovasse ancora a bordo del treno allo scadere della validità, si potrà raggiungere la destinazione finale, ma senza fermate intermedie. 



Se invece si decidesse di utilizzare il biglietto (già acquistato) in un'altra data, c'è la possibilità di cambiarlo. Si può farlo una sola volta, entro le 23:59 del giorno precedente la data indicata sul biglietto. Se si sceglie una macchinetta Self Service Trenitalia o la bigliettera Trenitalia, il cambio è gratuito: si riceverà un promemoria con la nuova data del viaggio, che dovrà essere esibito insieme al titolo originale. Se invece il cambio di data si effettua nei Punti vendita SiSALPAY, LisPaga di Lottomatica, o SIR Tabaccai, si dovrà pagare una maggiorazione di 50 centesimi per biglietto. Nelle Agenzie di Viaggio, infine, la maggiorazione è a discrezione dell’agenzia. Il cambio itinerario e il rimborso del biglietto in caso di rinuncia al viaggio, da effettuarsi sempre entro le ore 23:59 del giorno precedente la data indicata sul biglietto, restano invariati. 



Tutte queste novità non riguardano, comunque, i biglietti acquistati sul sito di Trenitalia o dalla App Trenitalia: i biglietti acquistati on-line, che possono essere acquistati  in qualsiasi momento fino a 20 minuti dalla partenza del treno, riportano già il giorno del viaggio.

Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati