23, Febbraio, 2024

Castelnuovo D’Avane, il vecchio borgo rinascerà grazie a 20milioni di euro. Visita del Presidente della Regione Giani

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Il Presidente della Regione Toscana Eugenio Giani oggi ha visitato il vecchio borgo di Castelnuovo dei Sabbioni che presto riprenderà il nome originario, Castelnuovo D’Avane, e risorgerà a nuova vita grazie al finanziamento del PNRR di 20milioni di euro. Il Comune di Cavriglia, infatti, si è aggiudicato, tra oltre quaranta concorrenti in Toscana, il bando di rigenerazione culturale, sociale ed economica dei borghi a rischio abbandono e abbandonati, con i fondi del Piano Nazionale di Ripartenza e Resilienza stanziati a seguito della crisi pandemica, in base al piano di rilancio post covid.

La visita del Presidente della Regione, accompagnato dall’Amministrazione Comunale e da alcuni storici abitanti, fa da preludio alla firma del Protocollo d’Intesa propedeutico alla creazione definitiva del progetto destinato alla rinascita di Castelnuovo d’Avane.

Entro il 2026 l’antico Borgo, dunque, rinascerà a nuova vita e vedrà la creazione di due musei, giardini, luoghi della memoria, residenze turistiche quali un albergo diffuso, residenze private e specializzate, una casa dell’arte contemporanea, residenze per artisti, botteghe commerciali ed artigianali, abitazioni dedicate al social housing ed ai giovani e spazi pubblici.

“Il Presidente Giani oggi ha conosciuto la realtà del nostro Borgo – ha detto il sindaco di Cavriglia Leonardo Degl’Innocenti o Sanni – Un borgo che rappresenta la nostra storia ed i nostri valori, dal lavoro in miniera agli ideali della Resistenza. Il progetto che avrà il suo completamento entro il 2026 è di fatto avviato e sarà volano per il turismo e l’economia locale. E’ un m omento storico”.

Il sindaco, poi, ha ripercorso le tappe che hanno condotto a questo importantissimo obiettivo: “Il vecchio borgo è stato acquistato dall’allora sindaco di Cavriglia Enzo Brogi nel 2003, successivamente il mio predecessore Ivano Ferri ha fatto tanti interventi: il 4 luglio 2012 abbiamo inaugurato il complesso museale Mine. Poi noi abbiamo continuato con interventi manutentori, con la realizzazione della Casa della memoria fino a partecipare a questo bando e ad aggiudicarci l’assegnazione di 20milioni di euro. La soddisfazione è immensa: questo rappresenta la nostra memoria storica, l’anima, il cuore del comune di Cavriglia. Oggi è un piccolo rinascimento di questo luogo, è un riscatto dell’intera comunità”.

“Il progetto di Castelnuovo d’Avane è stato riconosciuto sotto ogni aspetto come il più meritevole tra tutti quelli presentati alla Regione“ Queste le parole del Presidente Eugenio Giani. ”Prova ne è il fatto che, dopo l’assegnazione del finanziamento, anche i sindaci degli altri comuni concorrenti ne hanno tessuto le lodi. Senza dubbio non poteva esserci scelta migliore e ci avviamo verso una programmazione unitaria fino al 2026.”

Il Presidente Giani, poi, ha sottolineato quelli che saranno i prossimi step del progetto: “Perfezioneremo un protocollo d’intesa tra Regione e Comune entro il 15 marzo. Il Ministero poi farà partire il meccanismo delle gare. L’obiettivo è fare tutto entro il 2026”.

Articoli correlati