18, Aprile, 2024

“Tremilacinquecento battute. Cinquantadue film per un anno di cinema”. Appuntamento col secondo volume di Lorenzo Pierazzi

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Lorenzo Pierazzi presenta “Tremilacinquecento battute. Cinquantadue film per un anno di cinema. #2-2022” (Edizioni Toscana Oggi) e lo fa nella rassegna culturale di San Giovanni Valdarno “Le piazze del sapere”. L’appuntamento è sabato 11 febbraio alle 17.30 a Palomar: si tratta di una raccolta molto eterogenea di film dell’ultimo anno. Dialogheranno con l’autore Fabio Franchi, assessore alla cultura, Enzo Brogi, giornalista e scrittore e Simone Pitossi vice direttore di Toscana oggi.

L’autore Lorenzo Pierazzi:“L’editore Toscana Oggi ha dato fiducia alla pubblicazione, quindi abbiamo la seconda edizione del Tremilacinquecento battute. Cinquantadue film per un anno di cinema. Praticamente una recensione a settimana, molte delle quali già pubblicate dallo stesso settimanale nel corso dell’anno, altre sono andate a finire in un cassetto per poi tornare fuori e andare a costruire con le altre, un anno di cinema. La pubblicazione è molto eterogenea.”

Il secondo volume spiegato dall’autore:” Da Spielberg a Spielberg potrebbe essere il sottotitolo. Il regista di Cincinnati, infatti, ha caratterizzato l’annata 2022 avendola aperta con il frenetico e coinvolgente remake di West Side Story e chiusa con l’intimo e toccante The Fabelmans. Nel mezzo, tante produzioni di grande qualità, soprattutto italiane, a partire da Piccolo corpo di Laura Samani, Californie dei fiorentini Alessandro Cassigoli e Casey Kauffman, Margini di Niccolò Falsetti. Dopo le pellicole italiane, in 3500 battute ancora una volta la cinematografia più presente è quella francese ma anche l’intera Europa è ben rappresentata. Ricchissima la presenza iraniana con ben tre opere così come sono presenti le cinematografie di ogni continente. E se Tremilacinquecento battute è “il racconto di una passione infinita che, di volta in volta, si fa terapia, intrattenimento, arricchimento culturale”, la speranza è che anche queste 52 recensioni siano spunto di riflessione su temi imprescindibili che riguardano da vicino la società, il pianeta, la storia recente.”

 

Articoli correlati