24, Maggio, 2024

L’agricoltura che fa bene: il convegno organizzato dall’associazione Per la Valdambra

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Sabato 21 maggio alle ore 16.30 presso il Chiostro dell’Abbazia di Badia a Ruoti, si terrà il convegno “Lagricoltura che fa bene alla salute e all’ambiente. Sostenere le piccole e medie imprese agricole e rigenerare i territori rurali. Parteciperanno ospiti importanti per discutere insieme idee e proposte sull’agricoltura, il cibo, i territori, le comunità.

Gli ospiti – Lucio Cavazzoni, dopo essere stato per molti anni il presidente di Alce Nero, si occupa ora del progetto Goodland: un’impresa che mette al centro il benessere del territorio, la fertilità della terra, la sua difesa dall’abbandono e dalla cementificazione, la biodiversità, la forestazione, la bellezza e la tutela del paesaggio, le comunità.
Tommaso Campedelli si occupa di due progetti europei Life Granatha, al centro il ripristino della filiera delle granate di erica per la conservazione delle brughiere del Pratomagno habitat di alcune specie di uccelli rari e Life ShepForBio come il pascolo brado degli animali ha una ricaduta positiva sulla conservazione di tre habitat di prateria tutelati dalla UE.

Roberta Cellai, per Slowfood condotta del Valdarno, affronterà il tema della tutela della biodiversità in agricoltura. La biodiversità come bene da salvaguardare per la qualità del cibo, la ricchezza del paesaggio, la resistenza ai cambiamenti climatici. Maria Grazia Mammuccini, a capo dell’associazione nazionale delle aziende biologiche – Federbio – e titolare di un’azienda vinicola bio affronterà il tema dell’agricoltura biologica come motore positivo di sviluppo dei territori rurali. Maria Teresa Maurello, medico e presidente della sezione di Arezzo di ISDE Italia – Medici per l’Ambiente ci parlerà delle ricadute sulla salute e l’ambiente degli allevamenti intensivi.

Articoli correlati