17, Aprile, 2024

Aperto il Bando Cultura 2023 di Publiacqua: 150.000 euro per sostenere il territorio

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Publiacqua riapre il bando cultura e mettere a disposizione un importo complessivo di 150.000 euro per le realtà culturali che operano sul territorio. Il Bando Cultura va a finanziare la produzione e realizzazione di eventi culturali ed è riservato a soggetti che operano sul territorio dei 46 Comuni dove l’azienda gestisce il servizio idrico. La scadenza per la presentazione delle domande è il 15 aprile 2023.

Nel 2021 e nel 2022 sono stati 33 i progetti finanziati da Publiacqua per la produzione artistica e culturale con un valore totale di circa 230.000 euro. La vicinanza al settore viene rinnovata con la riapertura del bando, questa volta
dell’ammontare complessivo di 150.000 euro rivolto a tutti quei soggetti (enti senza scopo di lucro e che hanno sede nel territorio di Publiacqua) che produrranno eventi tesi a promuovere il patrimonio culturale, paesaggistico e storico del nostro territorio. Per tutti i soggetti che rientreranno nei requisiti previsti dal bando è previsto un cofinanziamento che potrà arrivare ad un massimo di 20.000 euro e coprire fino al 30% del costo complessivo del progetto. Il bando è scaricabile sul sito Publiacqua.it

Oltre ai requisiti sopracitati, il legame con il territorio in cui Publiacqua opera deve risultare dal progetto e deve essere specifico. Le domande ammissibili saranno valutate in base ai seguenti criteri: a) numero fruitori attesi (10 punti); b) partenariato locale (10 punti); c) qualità del progetto (40 punti); d) promozione immagine Publiacqua (40 punti). Il criterio “numero di fruitori” sarà valutato anche in relazione alla popolazione presente nell’area interessata dall’iniziativa. Per il criterio “partenariato locale” costituiranno elemento di valutazione il patrocinio pubblico e la partnership. Il criterio “qualità del progetto” sarà valutato, tra gli altri, anche in base a: specifico interesse patrimonio territoriale, di cultura, paesaggio e/o storico; molteplicità di attività previste nel progetto; target diversi raggiunti e interessati al progetto; ampiezza dell’ambito territoriale interessato; coerenza del progetto con l’immagine di Publiacqua. Il criterio “promozione immagine Publiacqua” sarà valutato anche in base al numero dei soggetti raggiunti e alla pluralità canali comunicazione utilizzati. Le attività devono essere avviate nell’arco del 2023 e comunque in un momento successivo all’aggiudicazione del contributo. I progetti devono concludersi entro il 31 dicembre 2023.

 

Articoli correlati