06, Febbraio, 2023

Sicurezza, tavolo in Prefettura: arrivano maggiori controlli anche notturni. Chiassai: “Soddisfatta per le garanzie ricevute”

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Maggiori controlli, anche in orario notturno, sul territorio comunale di Montevarchi: è l’impegno preso questa mattina, presso la Prefettura di Arezzo, dalla riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica richiesto dal Sindaco Silvia Chiassai Martini, presieduto dal Prefetto, Dott.ssa Maddalena De Luca, e alla presenza del Questore e dei vertici provinciali dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza.

Soddisfatta Chiassai: “Ringrazio prima di tutto il Prefetto, il Questore e tutte le Forze dell’Ordine intervenute all’incontro per l’immediata disponibilità che hanno dimostrato, dopo la mia richiesta di lunedì, a seguito dell’ultimo episodio di delinquenza accaduto sabato sera nel centro di Montevarchi. Sempre nell’ottica della massima collaborazione tra le Istituzioni, gli organi preposti mi hanno assicurato una maggiore presenza sul territorio, attraverso misure straordinarie, con l’impiego anche di corpi speciali, per il contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti e di altri fenomeni illeciti, ma anche controlli mirati sulle abitazioni in quelle aree della città più sensibili”.

“Sono molto soddisfatta per l’esito di questo tavolo, infatti per la prima volta dopo molti anni, ho ricevuto la garanzia di un potenziamento dei controlli anche serali. Sento quindi il dovere di ringraziare quanto fatto in questi anni da tutte le Forze dell’Ordine del Valdarno che, pur in forte sofferenza dal punto di vista del personale, si sono sempre adoperati con il massimo impegno nella lotta all’illegalità e nel presidio di una vallata vasta e complessa. Ringrazio inoltre, per la disponibilità concessa ad un potenziamento delle azioni di controllo, per dare risposte alle richieste di protezione e di sicurezza dei cittadini, che ritengo condizione fondamentale per permettere di vivere serenamente la propria città e il territorio”, conclude Chiassai.

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati