30, Gennaio, 2023

Serata di ritardi per l’investimento di un animale, i pendolari: “Nessuna informazione”. Stamani altri disagi

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

La mancanza di informazioni ai viaggiatori è stato il problema maggiore evidenziato dai pendolari valdarnesi per i ritardi e i disservizi che si sono registrati ieri, mercoledì 30 novembre, sulla linea valdarnese, dopo le 18. All’origine dei problemi, si è poi capito, c’è stato l’investimento di un animale di grossa taglia da parte di un treno all’altezza di Ponticino, un incidente che ha causato ritardi nei treni successivi.

Ma nelle stazioni questa comunicazione non è arrivata, o almeno non in tempo, lamentano i pendolari: “Treno 18785 da Firenze per Arezzo cancellato da Figline in poi. Nessuna informazione da parte del capotreno. L’ho dovuto scoprire per caso dal cartello a Pontassieve, guardando dal finestrino. Nemmeno lo schermo (inutile) all’interno del treno segnala la cancellazione ma mostra tutte le fermate come se nulla fosse. Siamo oltre l’indecenza”, racconta una viaggiatrice a bordo del treno.

“Un servizio da terzo mondo. Nessuna informazione. Treni fermati nel nulla per ore. Treni cancellati… nessun servizio sostitutivo. Dalle 18.28 si sapeva ed è stato annunciato l’investimento…”, commenta un’altra pendolare, che fa la cronaca della serata: “Tutti giù dal regionale per Pistoia. Tutti sul rv per Firenze in ritardo. Intanto si annuncia la partenza del regionale per Pistoia che in realtà – pare – andrà in deposito. Sul rv per Firenze niente annunci e neppure umani in grado di dare informazioni. Gli intercity però passano…”.

Questa mattina, altri ritardi hanno accolto in stazione i pendolari valdarnesi: da qualche minuto fino ai +40′ accumulati dal regionale per Pistoia, uno dei primi del mattino, utilizzato da chi parte dal Valdarno per raggiungere l’area fiorentina.

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati