02, Dicembre, 2022

Risarcimenti PNRR alle vittime delle stragi nazifasciste: l’Amministrazione incontra le famiglie. Già cento i ricorrenti attuali

Più lette

In Vetrina

Prosegue l’iter avviato a Cavriglia per richiedere i risarcimenti alle vittime degli eccidi del ’44 attraverso il fondo del PNRR dedicato. In accordo con gli avvocati che seguono la causa sui rimborsi per le stragi naziste per la comunità di Cavriglia, l’Amministrazione Comunale ha organizzato un nuovo incontro con la comunità, che si svolgerà lunedì 7 novembre alle ore 17,30 presso l’aula polivalente della scuola di Meleto, per fare il punto della situazione e per permettere ai nuovi ricorrenti di costituirsi attraverso la firma della Procura.

È fondamentale per gli interessati essere presenti, soprattutto per coloro che ancora non si sono costituiti e intendo farlo entro la prossima settimana. L’incontro sarà utile per capire i tempi processuali e per permettere a chi ancora non si è costituito e intende farlo, di parlare con gli avvocati delle modalità visto che i tempi sono molto ristretti.

Per i risarcimenti delle stragi di Cavriglia al momento i ricorrenti sono 100 insieme a Comune di Cavriglia e Regione Toscana che si sono costituiti parte civile. Nei prossimi giorni però potrebbero aggiungersi altri familiari per un iter giudiziale mai intrapreso fino ad oggi in questo Comune. Nelle stragi di Cavriglia, tra il 4  e l’11 luglio 1944, furono uccisi 192 civili, di tutte le età, in una serie di rastrellamenti tra Castelnuovo dei Sabbioni e dintorni.

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati