02, Febbraio, 2023

Come comportarsi in caso di emergenza sanitaria: a lezione con la Croce Azzurra per imparare le nozioni di primo soccorso

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Cosa fare se qualcuno si sente male? Cosa occorre dire all’operatore del 112 per facilitare i soccorsi, e quali sono le prime manovre che ciascuno può mettere in atto, ad esempio in caso di attacco cardiaco? Si tratta di conoscenze di base del primo soccorso, ma che diventano importantissime in caso di emergenza sanitaria. Sapere come muoversi in quei primissimi minuti può essere determinante: come è successo ad esempio a ottobre a Reggello, quando l’intervento di una persona già formata per il primo soccorso fu provvidenziale nel caso di un uomo colpito da malore.

La Croce Azzurra di Reggello sa bene quanto sia importante diffondere al massimo la conoscenza delle nozioni di base del primo soccorso, e per questo ha organizzato, sabato 3 dicembre, al Circolo Acli di Cancelli, un incontro aperto a tutti i cittadini, con il patrocinio del comune. Un incontro a partecipazione completamente gratuita.

“È da tempo che lavoriamo a questa iniziativa – spiega Lara Bagnato, Formatrice regionale e istruttore pad regionale Anpas Toscana, che sarà uno dei relatori dell’incontro – l’obiettivo è di proporre un corso alla popolazione per trasmettere nozioni di primo soccorso, una occasione di educazione ad esempio alla corretta chiamata al 112, ma anche al riconoscimento dei segnali di un possibile arresto cardiaco, un ictus; e poi parleremo delle manovre che è possibile attuare e anche dell’utilizzo del defibrillatore”.

Sarà dunque un’occasione per imparare informazioni importantissime, grazie a formatori specializzati. Non solo: la Croce Azzurra, con questo primo incontro, sta cercando infatti di riprendere in mano l’attività di educazione e sensibilizzazione, con le scuole, con le associazioni attive sul territorio, con i cittadini.

“Purtroppo – spiega il presidente, Andrea Degl’Innocenti – i due anni di emergenza sanitaria da covid ci hanno costretto a sospendere queste attività, che hanno sempre costituito un punto di forza della nostra associazione. Siamo pronti quindi a ripartire, coinvolgendo la popolazione: questa è anche l’occasione per riavvicinare le persone al mondo del volontariato, e riaccendere l’interesse in questo settore. Di volontari c’è sempre bisogno: oggi la Croce Azzurra di Reggello conta su un centinaio di volontari attivi, ma con circa quaranta interventi che svolgiamo ogni giorno, da sommare a quelli del 118 (nel quale siamo attivi per il soccorso H24) e quelli di protezione civile, capite che c’è sempre bisogno di persone che si mettano a disposizione della comunità”.

Per prenotarsi al corso di sabato 3 dicembre, ma anche per chi volesse rispondere all’appello e conoscere meglio la Croce Azzurra, i numeri di riferimento sono gli stessi: 055.868844 oppure 347.8046449. Intanto l’associazione si prepara a tornare in mezzo alla gente anche con le iniziative che erano tradizionali delle festività natalizie, e che sono state sospese per due anni a causa del Covid: dunque quest’anno tornerà la casetta di Babbo Natale per ricevere le letterine dei bimbi (l’8 dicembre), la consegna dei doni, fino al 6 gennaio con la maxi calza della Befana.

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati