09, Dicembre, 2022

Aveva derubato e aggredito un uomo in un bar: i Carabinieri rintracciano il rapinatore. Denunciato anche l’autore di un furto alla Gruccia

Più lette

In Vetrina

A inizio ottobre, in pieno giorno, aveva derubato un uomo in un bar di Montevarchi, portandogli via circa 300 euro e poi prendendolo a calci e pugni per riuscire a fuggire, una volta scoperto. Ora il rapinatore è stato trovato e denunciato dai Carabinieri, dopo un’indagine lampo partita proprio dalla denuncia presentata dalla vittima.

I Carabinieri hanno avviato una serie di verifiche in particolare sulle immagini riprese dalle videocamere di sorveglianza intorno al locale: hanno così ristretto il cerchio individuando il presunto autore della rapina, un pregiudicato di circa 27 anni, residente in Valdarno aretino, che è stato deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Arezzo per rapina impropria.

Nelle stesse ore, sempre i carabinieri di Montevarchi hanno concluso anche le indagini su un furto avvenuto al Pronto soccorso della Gruccia: un uomo, appena dimesso, aveva rubato il cappotto ed il telefono cellulare di un altro paziente. Anche in questo caso, i militari  hanno subito visionato le immagini del circuito di videosorveglianza interna dell’ospedale,  e sono riusciti così a risalire al colpevole, un 50enne pregiudicato senza fissa dimora, che aveva cercato di approfittare dell’affollamento della struttura sanitaria. L’uomo è stato identificato e deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Arezzo per furto aggravato. Il cappotto è stato ritrovato e restituito al legittimo proprietario, niente da fare invece per il telefono cellulare del valore di alcune centinaia di euro.

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati