28, Gennaio, 2023

Tutela e salvaguardia del territorio: cosa è stato fatto, cosa resta da fare

Confartigianato attacca il Consorzio di Bonifica: “Rischio alluvioni, borri in pessime condizioni. Come vengono spesi i soldi?”

Torrenti del Valdarno in cui la vegetazione cresce in attesa di manutenzione che non si vede. "Ma i soldi incassati dal contributo di bonifica come sono stati spesi, nel frattempo?", chiede Maurizio Baldi, Presidente di Confartigianato Valdarno

Arrivano i contributi a privati e aziende per i danni causati da alluvioni e vento

Gli eventi calamitosi per il Valdarno si riferiscono alle alluvioni del 2013 e al forte vento del 2015. Sarà direttamente l'istituto di credito a elargire il contributo. Il Consiglio dei Ministri ha emanato una delibera 'globale' in attuazione della legge di stabilità 2016

Arbusti invadono la confluenza del torrente Giglio in Arno, Prima Montevarchi: “Gravi rischi in caso di piena”

Alberi ormai alti e vegetazione cresciuta all'inverosimile caratterizzano la parte finale del corso d'acqua. Il gruppo di opposizione fa appello al sindaco, perché faccia intervenire gli enti preposti

Nuovo argine per il torrente Ambra: il progetto della Provincia per la messa in sicurezza del centro abitato della frazione

Sopralluogo con il Presidente della Provincia Vasai ad Ambra lungo il torrente che attraversa la frazione: in corso i lavori per la realizzazione dell'argine che metterà in sicurezza l'abitato, proteggendolo da possibili inondazioni, come avvenuto nell'ottobre 2013. Il termine dei lavori è previsto per l'estate

Cassa di espansione sul Trove, partono i saggi archeologici

La vasca di laminazione sul torrente Trove, a Badia Agnano, al confine fra Bucine e Pergine, è uno degli interventi indispensabili per la messa in sicurezza idrogeologica del territorio. Prima di procedere ai lavori, però, la Soprintendenza ha ordinato una serie di saggi archeologici: ora questi interventi sono stati affidati

Difesa del suolo: programmi per oltre 3 milioni di euro nel Consorzio Alto Valdarno. “Ora servono finanziamenti regionali”

Una lista di interventi, studi e progettazioni spalmati sulle tre province del Comprensorio (Arezzo, Siena e Firenze). Per il Valdarno la 'fetta' è di poco meno di 800mila euro. Il Consorzio ha presentato il Documento Annuale per la Difesa del Suolo alla Regione per la richiesta di finanziamenti

Lavori in corso contro il rischio idrogeologico. Terminata la messa in sicurezza nelle zone colpite nel 2013. Al via la manutenzione sui torrenti

Il comune ha lavorato su due fronti: da una parte, il ripristino di frane e smottamenti causati dalle piogge di ottobre 2013. Dall'altra, la programmazione di interventi regolari per la manutenzione dei corsi d'acqua. "Il nostro obiettivo è ridurre il rischio idrogeologico", spiega il vicesindaco Di Ponte. Investimenti per oltre mezzo milione di euro

Ambra, ultimi lavori per la messa in sicurezza. In fase di appalto la realizzazione degli argini che salveranno l’abitato

Un intervento da 800mila euro, progettato dai tecnici della Provincia di Arezzo e finanziato dalla Regione Toscana. Un argine lungo tutto il corso dell'Ambra, nel tratto che attraversa la frazione, proteggerà le case della possibilità di esondazioni. Va al suo posto l'ultimo tassello per la messa in sicurezza, iniziata con le casse di espansione

Aggiudicati i lavori per la sistemazione della strada dei Poggi. 380.000 euro finanziati dalla protezione civile regionale

Le opere verranno realizzate da una ditta di Figline. I finanziamenti derivano dallo stato di calamità naturale richiesto dall'allora sindaco Rita Papi e riconosciuto dal Ministero e dalla Regione. Gli interventi serviranno a risistemare la viabilità dalla frazione de I Poggi fino alla provinciale del Botriolo