15, Aprile, 2024

San Giovanni, apre sabato la nuova area dedicata ai cani

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Aprirà sabato 22 aprile alle 17 il cancello dell’area di sgambamento cani situata nella golena dell’Arno proprio di fronte allo stadio comunale in direzione Figline Valdarno. Uno spazio verde, sicuro e accogliente dedicato ai cani.

Il parco è stato realizzato dalla società cooperativa Agrimen Onlus che ha inserito la proposta come elemento migliorativo nella gara per la manutenzione del verde pubblico. Ragazzi e ragazze con disabilità hanno costruito i giochi di agility dog e hanno restaurato una panchina usando solo materiale di recupero.  Il Consorzio di bonifica 2 Alto Valdarno, in un’ottica di sinergia fra enti, si è occupato della rimozione di alberature importanti, per evitare il loro eventuale e pericoloso trasporto in Arno. L’operazione, eseguita per motivi di sicurezza idraulica, ha eliminato la vegetazione caduta in seguito agli eventi meteorologici dei mesi scorsi e ha reso completamente fruibile l’area.

Entro fine anno sarà aperta anche un’altra area di sgambatura per cani, situata sul lato opposto dell’Arno, davanti all’istituto comprensivo Marconi che farà crescere così a 3 i luoghi dove gli amici animali potranno correre e giocare in libertà.

L’apertura di sabato sarà anche l’occasione per presentare il progetto “Lascia un libro, prendi un libro” creato in Sicilia da Giuseppe Rapisarda. All’interno del parco è infatti presente una piccola casetta in legno, simile ad un porta pane, costruito anch’esso usando materiale di recupero, dove sono accolti libri destinati al macero o a prendere polvere su qualche scaffale. Vige una sola regola: per prendere un libro, bisogna lasciarne un altro, nessuna registrazione e nessuna tracciabilità, né del lettore, né del libro. Qualsiasi libro, tranne i testi scolastici e le enciclopedie.

Questo progetto oltre ad educare al recupero ed al riciclo, insegna ai bambini a rispettare le postazioni dei libri, quindi il rispetto della cosa pubblica; sviluppa e diffonde il senso della solidarietà sociale.

Articoli correlati