27, Novembre, 2021

Progetto Pagaia: gli studenti dell’ISIS Valdarno riprendono a fare sport all’aperto con Canoa e SUP

spot_img

Più lette

Lunedì 27 settembre, gli studenti dell’ISIS Valdarno hanno aderito al progetto PAGAIA al Lago di San Cipriano. Ieri mattina infatti le studentesse e gli studenti della 4ASP e 5ASP dell’Indirizzo sistemi informativi aziendali-sportivo si sono cimentati in attività di SUP (stand up paddle) e canoa; un’esperienza introduttiva, che vedrà nei prossimi mesi il coinvolgimento di altre classi dell’Istituto scolastico per sensibilizzare verso un tema importante legato al periodo d’emergenza appena trascorso.

“Lo scopo di queste nostre attività, studiate e scelte appositamente per essere coinvolgenti agli occhi dei nostri ragazzi è quello di riavvicinarli ad un’attività sportiva all’aperto. – commenta il Prof. Alfredo Curti – In questi due anni scolastici sono stati portati avanti incontri con stelle dello sport, Campioni olimpici e preparatori atletici, ma niente è altrettanto importante come far riprendere sensibilità ai nostri studenti con attività motoria in ambiente naturale potendo entrare in contatto diretto con gli esperti.”

Grazie alla collaborazione degli istruttori della Polisportiva Rugiada, gli studenti dell’ISIS Valdarno hanno potuto sperimentare queste attività insieme ai loro docenti. Visto lo scopo del progetto PAGAIA la scelta di questa importante Associazione non è casuale, infatti la Polisportiva Rugiada ha come obiettivo quello di favorire attraverso lo sport, la promozione della salute e l’integrazione sociale. Come precedentemente detto questa è solo la prima di molte attività che, condizioni meteo permettendo, coinvolgeranno sempre più classi dell’ISIS Valdarno e dove saranno sperimentate altri tipi di discipline sportive.

Articoli correlati