23, Maggio, 2024

Panchine, staccionate e giochi: i lavori nei giardini comunali sono partiti da Pian delle Macchie

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Giardini comunali di Figline Incisa: è partito lunedì da Pian delle Macchie il pacchetto di interventi, riparazioni, manutenzioni che riguarderà anche Stecco (via Fabiani), via Copernico-Figline (dove è prevista anche la manutenzione delle panchine), Cetinale, Restone e Gaville. L’importo complessivo è di 88mila euro.

Personale dell’ufficio Ambiente e i giardinieri comunali sono intervenuti nell’area cani di Incisa (recinzione, cancelli, paleria e buche provocate dai cani), sugli arredi dei giardini della Misericordia, Malgrat de Mar, Villa Campori, La Massa (dove sono stati sistemati anche vari giochi) e in via Brucalassi, piazza Gramsci, via XX settembre (anche accanto al fontanello) e sul Lungarno di Incisa, dove è stata ristrutturata la pedana “antiscivolo” in legno che è parte della composizione artistica della statua dell’Osservatore. Inoltre, sono attualmente in corso anche ulteriori manutenzioni nel giardino del nido Chicchirullò dove, oltre alla conclusione degli interventi per il progetto “Outdoor education”, sono in fase di esecuzione anche alcune manutenzioni straordinarie sugli arredi (panchine, sedie, siepi, tavolini, ringhiere) e in partenza la manutenzione dei ponticino in legno di Ponte agli Stolli, che collega il parcheggio al Circolo.

“Come concordato in sede di Assemblee e Consulta e come registrato in occasione di vari sopralluoghi, sono appena iniziati i primi di una serie di interventi che riguarderanno le nostre frazioni: quelli che renderanno felici molti bambini e genitori, pronti a giocare in ambienti rinnovati. Il lavoro annuale sul verde pubblico – spiega l’assessore Bianchini – è costante e importantissimo, perché consente a tutti noi di usufruire di parchi e giardini attrezzati e di approfittare della bella stagione per trascorrere più tempo all’aria aperta. È anche molto difficoltoso, però, perché spesso ci troviamo a dover riparare danni provocati da incuria e atti vandalici in periodi in cui, per motivi legati ai ritmi stagionali, i nostri uffici sono impegnati in potature o piantumazioni. Mi riferisco sia ai giochi, spesso utilizzati da ragazzi un po’ troppo cresciuti, che li danneggiano e che comportano l’intervento di ditte specializzate, sia alle aree cani, dove alcuni padroni non hanno cura di impedire ai propri animali domestici di arrecare danno a struttura e pavimentazione”.

Articoli correlati