28, Maggio, 2024

Nuovo cicloparco in arrivo a San Giovanni Valdarno: rigenerazione urbana dell’area ex Posfortunato

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Il Comune di San Giovanni Valdarno ha annunciato il progetto di rigenerazione urbana per trasformare l’area ex Posfortunato in uno spazio pubblico dedicato al benessere, allo sport e al tempo libero. L’area ex Posfortunato, da anni abbandonata e in stato di degrado, è destinata a tornare alla vita grazie al progetto del Cicloparco.

Il Cicloparco, come è stato battezzato il progetto, sarà un punto di incontro per la comunità, unendo ambiente, sport e svago in un unico luogo. Tra le caratteristiche principali del progetto vi è la creazione di un’area di sosta attrezzata per le biciclette, in linea con l’obiettivo di promuovere la mobilità sostenibile e l’uso della bicicletta come mezzo di trasporto. Inoltre, il Cicloparco includerà uno spazio verde con sedute, un parcheggio con stalli dedicati sia alle auto che ai camper, e un’area gioco per i più piccoli. Ma non è tutto: il progetto prevede anche la ricucitura di via Fermi con Lungarno Risorgimento, integrando l’area del Cicloparco nel percorso della ciclopista dell’Arno, offrendo così agli abitanti e ai visitatori una nuova e piacevole via per esplorare la bellezza della città e dei suoi dintorni.

Il prossimo passo sarà la valutazione del progetto di fattibilità tecnica ed economica per dare il via alla sua realizzazione.

Valentina Vadi, sindaco di Terranuova:“Un progetto importante di riqualificazione del tessuto urbano della nostra città si è concretizzato ed un’area, da anni fortemente degradata, diventerà parte del percorso della ciclopista dell’Arno. L’area ex Posfortunato, che da troppo tempo si trovava in condizioni di degrado, dopo la demolizione dell’edificio esistente da parte della proprietà, entrerà a far parte del patrimonio pubblico e svilupperà, al proprio interno, una progettualità finanziata dalla Regione Toscana nell’ambito del progetto regionale della ciclopista dell’Arno. Un’area di sosta attrezzata per gli appassionati della bicicletta e non soltanto che troveranno ristoro e svago all’interno di questo spazio. Un obiettivo significativo che consentirà di restituire alla comunità sangiovannese uno spazio verde che tornerà, dopo tanti anni, ad essere fruibile. Con questo ulteriore passaggio, dopo la piantumazione delle alberature del progetto del Carbon Neutral e la realizzazione del bosco urbano in Via Fermi, dopo il progetto di riqualificazione dei campetti sportivi sempre in Via Fermi, dopo la ciclopista dell’Arno, l’area a sud di San Giovanni sta acquisendo, progressivamente, un volto nuovo e viene riqualificata in maniera sostanziale, come scritto nei nostri obiettivi di mandato elettorale”.

Paolo Pinarelli, architetto:“La demolizione dei 3000 metri quadrati di manufatti abusivi sull’argine di un fiume senza un intervento coattivo, degli ultimi mesi del 2023, è un caso che farà scuola; è stato possibile attraverso un’ordinanza da parte dell’Amministrazione e un dialogo proficuo con la proprietà che ha provveduto, a proprie spese, a liberare lo spazio. Adesso stiamo lavorando per un progetto di fattibilità tecnica economica che dovremo poi verificare insieme alla Regione Toscana ai fini del finanziamento. L’obiettivo è quello di trasformare quel piazzale in un’area verde fruibile al servizio della ciclopista dell’Arno. Ci saranno attrezzature di supporto a chi percorre questa infrastruttura e un parcheggio che potrà servire come punto di scambio per arrivare con l’auto, un piccolo punto di ristoro e noleggio di attrezzature. L’area giochi che stiamo immaginando prevederà movimenti di terreno con una pavimentazione molto colorata con caratterizzare quest’area in modo diverso rispetto alle altre che ci sono il territorio. La progettazione esecutiva potrà essere pronta entro quest’anno per andare in gara nei primi mesi del 2025 ed iniziare i lavori”.

Articoli correlati