01, Ottobre, 2022

ISIS Valdarno: inaugurato il nuovo laboratorio di Estetica

Più lette

In Vetrina

Inaugurato ufficialmente, nella sede in via Trieste a San Giovanni Valdarno, il laboratorio di Estetica dell’ISIS Valdarno: due postazioni manicure, 3 postazione trucco e sei lettini per i massaggi sono a disposizione di docenti e studenti in questo nuovo laboratorio che si aggiunge alla vasta offerta formativa della Scuola.

Con questa ulteriore implementazione dell’offerta laboratoriale l’ISIS Valdarno conferma ancora una volta il grande investimento nella trasmissione di conoscenze tecniche sul campo, scegliendo di preparare gli studenti dal punto di vista nozionistico e soprattutto nella pratica.

“Ribadiamo la nostra soddisfazione perché l’immagine che si delinea con l’aggiunta di questo tassello all’offerta formativa è quella di una scuola che stringe i rapporti con il Territorio, con le Amministrazioni locali con il mondo del lavoro, una scuola che offre opportunità formative di alto e qualificato profilo e che promuove la consapevolezza nei giovani delle loro attitudini e delle loro vocazioni.” commenta la professoressa Lucia Bellacci.

“Un corso triennale dove alla fine dei 3 anni si consegue una qualifica professionale di operatore di benessere per eventualmente proseguire con il quarto anno con un diploma nella stessa figura professionale. Con l’aggiunta di questa offerta formativa concludiamo un percorso iniziato con l’indirizzo Acconciatori rispettando così la tendenza reale che riscontriamo nei vari saloni del territorio di affiancare la professionalità di parrucchieri a quella di estetisti e operatori del benessere”.

“L’Amministrazione comunale di San Giovanni Valdarno è molto attenta ai giovani e quindi ai percorsi formativi offerti per loro dalle nostre scuole – commenta l’Assessore Nadia Garuglieri – l’ISIS Valdarno è presente sul nostro territorio con una molteplicità di percorsi valorizzanti, e questo per noi non può che essere una realtà da valorizzare proprio perché risponde a quelli che sono i bisogni dei nostri ragazzi e quelle che sono le loro specificità di apprendimento. Quella della professionalizzazione è una cosa fondamentale, perché attualmente una grande percentuale delle professioni che le aziende cercano e che non trovano perché non ci sono scuole per formarle.”

Articoli correlati