23, Ottobre, 2021

Giornata a contatto con l’ambiente e gli animali al centro socio-educativo di Antropozoa, specializzata in pet therapy

spot_img

Più lette

Docenti, educatori, terapisti, psicologi e genitori di bambini della fascia di età 6-11 anni domani, 25 settembre, si sono dati appuntamento nel centro di pet therapy e di psicologia in natura gestita dall’associazione Antropozoa, specializzata in Interventi assistiti con gli animali, a Castelfranco di Sopra. La giornata intitolata “La natura che conta e racconta: outdoor e pet education nella scuola primaria” permetterà a chi si occupa dell’infanzia di sperimentare insieme pratiche e metolodogie nel fare scuola all’aperto.

Grazie alla partecipazione del pedagogista ludico Antonio Di Pietro e dell’educatrice, filosofa con laurea in psicologia e esperta di pet herapy Francesca Mugnai, i protagonisti della giornata vivranno esperienze linguistiche e matematiche di didattica ludica all’aperto, imparando ad ascoltare e a far ascoltare le emozioni a contatto con la natura e con gli animali, il cui “saper di non sapere” ha un forte valore educativo per adulti e bambini.

“Il vivere un’esperienza all’aperto, tra natura e animali – spiega la dottoressa Mugnai – ha un forte impatto emotivo. Permette ai bambini (e non solo) di avere esperienze sensoriali a tutto tondo, in una relazione vera e autentica, libera, senza filtri. Nel centro di Antropozoa, normalmente organizziamo laboratori per avvicinare i bambini, anche quelli con disabilità, proprio all’ambiente circostante: un’esperienza altamente educativa che apre la mente, aumenta la motivazione e la capacità di apprendimento, ma insegna anche il rispetto per se stessi e per gli altri in un mix tra individualità e condivisione”.

 

 

Articoli correlati