23, Febbraio, 2024

Figline Incisa, assegnato al Comune il marchio europeo di eccellenza della Governance

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Al Comune di Figline e Incisa Valdarno è stato assegnato il Marchio europeo di eccellenza della Governance. Il riconoscimento del Consiglio d’Europa attribuito alle autorità locali che, attraverso il loro operato, hanno raggiunto un livello elevato di Buona Governance è stato consegnato durante una cerimonia che si è tenuta a Venezia, nel palazzo della Regione Veneto. A ritirare il premio erano presenti la sindaca Giulia Mugnai e il vicesindaco Enrico Buoncompagni.

Nei mesi scorsi il Comune era stato selezionato per partecipare al programma Eloge (acronimo di European Label of Governance Excellence), un’indagine che misura il livello di attuazione dei Principi europei di Buona Governance democratica. Si tratta di 12 indicatori fissati dalla Strategia per l’innovazione e la Buona governance a livello locale approvata dal Consiglio d’Europa nel 2008, che riguardano: la partecipazione civica, la rappresentanza e il corretto svolgimento delle elezioni; la ricettività; l’efficienza e l’efficacia; l’apertura e la trasparenza; lo stato di diritto; il comportamento etico; la competenza e la capacità; l’innovazione e l’apertura al cambiamento; la sostenibilità e la visione di lungo termine; la solidità nella gestione finanziaria; i diritti umani, la diversità culturale e la coesione sociale; infine, la responsabilità.

“Su questi temi sono stati realizzati i tre questionari anonimi previsti dal programma Eloge: il primo aperto a tutti i cittadini, il secondo riservato ai rappresentanti istituzionali (Giunta e consiglieri comunali) e il terzo ai dipendenti del Comune. In tutto sono arrivate circa 380 risposte. I dati raccolti sono stati analizzati da una piattaforma nazionale di valutazione che, visti i risultati, ha deciso di consegnare al Comune di Figline e Incisa Valdarno il riconoscimento”.

“Misurare gli impatti dell’azione amministrativa è una necessità a cui ogni ente pubblico non deve sottrarsi. Per una struttura complessa come quella di un Comune non è però sempre facile riuscire a farlo: abbiamo quindi aderito con entusiasmo al programma Eloge, uno strumento comunitario utile a comprendere i punti di forza e di debolezza dei processi decisionali, ma anche a favorire la partecipazione alla vita pubblica del proprio comune e a diffondere le buone pratiche di governance delle comunità locali. L’analisi dei questionari, valutati da una commissione secondo criteri scientifici, ha assegnato al nostro Comune il Marchio di eccellenza della Buona Governance, un risultato che rende merito all’impegno quotidiano di tutti gli uffici comunali”, commentano la sindaca Giulia Mugnai e il vicesindaco Enrico Buoncompagni.

Articoli correlati