26, Febbraio, 2024

Comunità Energetica, si chiudono i confronti con le imprese. Presto il sito internet e gli incontri con i cittadini

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Manca solo l’ultimo Decreto attuativo da parte del Governo, ma intanto la Comunità Energetica del Valdarno, lanciata dal comune di Montevarchi, è sostanzialmente pronta. In queste settimane si sono tenuti gli incontri con le associazioni di categoria, conclusi stamani con Confindustria; poi toccherà ai cittadini. L’obiettivo è coinvolgere più soggetti, che siano sia produttori di energia green, che consumatori, in modo da raggiungere l’obiettivo di una ‘comunità di autoconsumo energetico’ che è il concetto di base di tutta la procedura. Già a primavera il gestore individuato potrà iniziare, inoltre, a installare gli impianti fotovoltaici sui tetti degli edifici pubblici, principalmente scuole, che il comune ha messo a disposizione per questo progetto.

“Oggi – ha spiegato il sindaco, Silvia Chiassai Martini – concludiamo gli incontri con le associazioni di categoria, perché la Comunità energetica sta in piedi solo sulla base dell’energia pulita che viene effettivamente prodotta al suo interno, e quindi messa a disposizione dei consumatori. Le piccole e medie imprese hanno superfici importanti su cui poter installare pannelli per la produzione di energia da fotovoltaico, e dunque è importante coinvolgerli”.

La fase successiva prevede il confronto con i cittadini: “Organizzeremo incontri con i cittadini per dare loro la possibilità di capire cos’è la Comunità Energetica Valdarno e come poterne far parte. La prossima settimana attiveremo anche il sito internet, ulteriore punto di riferimento per ogni informazione, e sarà lanciato un numero verde gratuito. Da quel momento tutti, dalle imprese ai cittadini fino al terzo settore, potranno anche comunicare una pre-adesione al progetto”, conclude Chiassai.

Da parte sua, Fabrizio Bernini, Presidente di Confindustria Toscana Sud, ha ribadito le opportunità che questo percorso offre: “Siamo molto vicini a questo tipo di iniziative, e auspichiamo che, come sta succedendo a Montevarchi, si formino molte Comunità energetiche sul territorio. Questo ci permette per la prima volta di generare energia privata da poter distribuire agli iscritti alla comunità stessa: un passaggio con enormi benefici. Basti pensare al potenziale delle industrie, che se installano sui tetti impianti fotovoltaici possono trasmettere ad esempio l’energia prodotta durante il fine settimana, e quindi in eccesso perché la produzione è ferma, ai propri dipendenti nelle case. Un welfare che permette di ridurre i costi energetici per tutti”.

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati