28, Novembre, 2022

Caro energia, le misure messe in campo dal comune di Rignano. Lampade a led ed efficientamento degli edifici pubblici

Più lette

In Vetrina

Bollette salate e risparmio energetico: i tempi sono molto difficili e probabilmente lo saranno ancora di più nel prossimo futuro, non solo per i cittadini e le famiglie ma anche per gli enti locali che si trovano a dover far fronte a notevoli rincari che incideranno pesantemente sui bilanci.

Il comune di Rignano sull’Arno non è certo esente da tali difficoltà. “Abbiamo dovuto affrontare il problema su due fronti, quello economico finanziario e quello strettamente pratico- ha detto il sindaco Giacomo Certosi-. Noi ci siamo insiediati il 1° luglio e praticamente da subito abbiamo dovuto effettuare una manovra di bilancio allo scopo di reperire circa 500 mila euro di risorse aggiuntive che ci permetteranno di pagare le bollette di luce, gas e illuminazione pubblica fino alla fine dell’anno.”

“Per quanto riguarda le misure strettamente pratiche- continua Certosi -intanto abbiamo smorzato le luci che illuminano il Palazzo comunale spengendo, per esempio, quelle della  facciata. Abbiamo inoltre effettuato un intervento di efficientamento energetico al Palazzetto dello sport in modo da ridurre i consumi per il riscaldamento e l’illuminazione dello stabile.”

“Continua l’interlocuzione con il gestore pubblico Enel X che sta sostituendo i corpi illuminanti con lampade a led- afferma infine Certosi- che ci permetteranno di ridurre il consumo energetico ma anche di modularlo in maniera tale che le luci si abbasseranno nelle ore notturne.”

Articoli correlati