28, Maggio, 2024

Lisa Vannelli: “Insieme possiamo fare la differenza: idee, libertà e coraggio al servizio delle imprese di San Giovanni e del Valdarno

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Lisa Vannelli, candidata di Alleanza civica per San Giovanni: “Martedì sera ho partecipato al primo dibattito pubblico assieme agli altri candidati Sindaco per San Giovanni, organizzato dalle categorie economiche del Valdarno, cui va il mio ringraziamento per l’opportunità offerta. In questa occasione ho presentato agli imprenditori, agli artigiani ed ai commercianti le nostre proposte per sostenere le attività produttive. Rendere ‘facile’ investire a San Giovanni è una priorità assoluta nel mio programma elettorale perchè sono convinta che nei prossimi anni l’amministrazione comunale debba essere pronta ad adattarsi alle esigenze delle imprese, fornendo un alto grado di innovazione nelle politiche, nei servizi e nei processi di gestione interna”.

“In questa direzione vanno le mie proposte di istituzione di un Assessorato dedicato alle attività produttive con pieno ripristino dello sportello SUAP demolito dalle ultime Amministrazioni e di costituzione di una “Task Force Sviluppo” assieme a rappresentanti istituzionali e del settore privato per coordinare azioni periodiche per lo sviluppo economico del territorio. È per me fondamentale che il settore pubblico investa nel lavoro: per facilitare, attraverso gli strumenti che ha a disposizione, la creazione di ricchezza e dunque il benessere collettivo. Per questo attiveremo subito uno sportello ‘Sviluppo Impresa’ a disposizione degli imprenditori e ci impegneremo sin da subito per facilitare l’accesso a finanziamenti nazionali, regionali e comunitari per le nostre imprese, con personale qualificato in collaborazione con l’ufficio del Sindaco”.

“Infine vogliamo ridare slancio e vitalità al Centro Storico, che può tornare ad essere il cuore commerciale del Valdarno attraverso interventi mirati e sostegno alle imprese, specie alle nuove imprese ed a quelle giovanili che sceglieranno di aprire le proprie attività nel nostro Centro Storico. Tuttavia sono anche fortemente convinta che lo sviluppo economico di un territorio dipenda primariamente dalla qualità dei servizi e delle infrastrutture disponibili ed il nostro territorio sta letteralmente ‘implodendo’: la viabilità ed i trasporti sono al collasso e ciò si riflette sull’economia e lo sviluppo di San Giovanni ma anche di tutto il territorio.

“Per la risoluzione delle criticità legate alla viabilità ma anche – oserei dire “soprattutto”! – per restituire a San Giovanni quel ruolo baricentrico che nel tempo ha perduto, assieme alle Liste Civiche Sangiovannesi abbiamo avanzato un’idea audace ma non impossibile: trasformare l’espansione della Terza Corsia Autostradale in un’opportunità vera di sviluppo. L’Autostrada potrebbe diventare la spina dorsale del Valdarno e, collegando ad essa la realizzazione di un nuovo casello e del terzo ponte sull’Arno, oltre alle necessarie opere compensative, favorire così la creazione di nuove opportunità produttive, turistiche e logistiche per la nostra città e tutta la vallata.Tutto questo richiederà il coraggio di negoziare con Ministero e Autostrade ma l’occasione è irripetibile ed io sono determinata a portare avanti questo progetto e tutte le proposte contenute nel mio programma con la stessa determinazione e libertà di visione che gli imprenditori dimostrano ogni giorno, continuando a credere in San Giovanni e nel potenziale del Valdarno”.

 

 

Articoli correlati