25, Maggio, 2024

Grande successo per il campionato italiano di motocross d’epoca andato in scena sul circuito di Miravalle

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

La presenza di oltre centosessanta piloti ha decretato il successo della seconda prova del Campionato italiano motocross d’epoca, disputata sabato 20 e domenica 21 aprile presso il crossodromo di Miravalle.

L’altro elemento della riuscita pressoché perfetta della manifestazione è stata l’organizzazione, la perfetta preparazione della pista che è stata adeguata alle esigenze delle moto d’epoca. fondo, ben preparato, ha completamente assorbito la tanta acqua caduta sabato.

Le vittorie di giornata hanno portano la firma di Valentino Civitarese (CZ-A1), Massimo Trollo (Cheney-A2), Marco Graziani (Maico-A3), Mauro Romano (TGM-B1), Gian Galligani (Villa-B2), Valter Chiappa (Maico-C), Massimo Marescalchi (Yamaha-D1), Alessio Soldà (Husqvarana-D2), Mattia Iseppi (Kawasaki-D3), Andrea De Cecco (Yamaha-E1), Marcello Ceci (Yamaha-E2), Cristian Bonardi (Cagiva-E3), Nicola Montalbini (Honda-4), Massimo Pesce (TM-E5), Marco Marini (Hond-Evo 1), Stefano Miani (Kawasaki-Evo 2), Cristiano Targhetta (Gor-F1), Rossano Doccioli (Aprilia-F2), Gianluca Credi (Honda-G1), Nicola Tramaglino (Honda-G2), Alab Lebus (Honda-gr.4).

Grande simpatia e attenzione per le categorie che annoverano i piloti più anziani con le moto più vetuste: dunque applausi e apprezzamenti hanno accompagnato le brillanti prestazioni, al di là del risultato, dei settantottenni Gianfranco Colombari (Moto Guzzi) e Enzo Quarin (Suzuki) o dei settantatreenni Bruno Icardi (KTM) e Mario Rossi (CZ). Per quanto riguarda i piloti di casa, le migliori prestazioni sono venute dall’aretino Alessandro Orbati (Villa) e dal portacolori del Brilli Peri, Stefano Caselli (Honda).

Articoli correlati