29, Settembre, 2022

Treni, Elisa Tozzi (Toscana Domani): “Regione alzi la voce con gestori, assessore trovi soluzioni o si dimetta”

Più lette

In Vetrina

Sui problemi del trasporto pubblico interviene oggi la consigliera regionale Elisa Tozzi (gruppo misto-Toscana Domani), che si focalizza sulle gravi criticità del trasporto ferroviario, denunciate a più riprese anche dai pendolari valdarnesi. “Ritardi, guasti, disservizi e cancellazioni dei treni: per i pendolari valdarnesi e mugellani si preannuncia il solito autunno terribile, pieno di ore prese sui binari e tanto, troppo stress che si riflette nello studio o sul lavoro a causa dell’affollamento a bordo, della vetustà dei convogli, dell’aria condizionata che spesso non funziona e delle lunghe pause che sono costretti a sorbirsi per ‘cedere il passo’ ai treni veloci”.

“Ora – continua Tozzi – a tutto ciò si è aggiunta la scomodità delle nuove fermate degli hub di interscambio a Firenze. Una situazione oltremodo insostenibile, di fronte alla quale la Regione non può limitarsi a convocare le solite ‘cabine di regia’ con Rfi e Trenitalia che non portano assolutamente a nulla. Per questo ho depositato una interrogazione in consiglio regionale: la Giunta deve dare risposte concrete e assumersi le proprie responsabilità, tutelando i diritti dei cittadini. Se c’è da alzare la voce coi gestori e applicare penali, lo si faccia. E si obblighi i gestori del trasporto a migliorare il servizio. Convocheremo in audizione l’assessore ai trasporti e lo metteremo di fronte a tutte le criticità patite quotidianamente dai pendolari: se non ha soluzioni da offrire, allora si dimetta”.

Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati