29, Novembre, 2022

Pronto soccorso del Serristori, interrogazione di FdI a Reggello. “Sulla chiusura il silenzio dell’Amministrazione”

Più lette

In Vetrina

Sulla vicenda del Pronto soccorso dell’Ospedale Serristori di Figline intervengono oggi, in una nota, Oleg Bartolini, Consigliere Comunale di Fratelli d’Italia Reggello e Marco Piccardi portavoce del partito di Meloni a Reggello. “A seguito di un incontro tenutosi presso la sala consiliare del Comune di Figline Incisa, alla presenza dell’Ass. Regionale alla Sanità Simone Bezzini, del Sindaco di Figline Incisa Giulia Mugnai e del Cons. Regione Cristiano Benucci, sono stati svelati i progetti della Regione sul futuro del pronto soccorso. Al posto del pronto soccorso, Bezzini ha annunciato, semmai, un poliambulatorio sperimentale, che altro non è che addirittura meno di un Punto di Primo Soccorso tanto sbandierato nel 2021”, è la premessa.

“Il grande assente in tutto ciò – accusano gli esponenti di FdI – è stato il Comune di Reggello. Il pronto soccorso dell’Ospedale Serristori ha rappresentato per anni un importante presidio per tutto il Valdarno e particolarmente per Reggello. Essendo il nostro un comune pedemontano e trovandosi una zona disagiata, di fatto a cavallo tra due vallate e troppo lontano sia dell’Osma che dall’Ospedale della Gruccia, risulta veramente penalizzato dalla definitiva chiusa del Pronto soccorso figlinese. Nonostante ciò l’Amministrazione di Reggello su questa vicenda non ha mai toccato palla. A partire dai Patti territoriali firmati dall’ex Sindaco Benucci nel 2013, i quali prevedevano una riqualificazione e un rilancio del presidio Serristori ma mai attuati, fino ad arrivare all’incontro della settimana scorsa dove il Sindaco Giunti neanche era presente”.

“A nostro avviso in questi anni, con la scusa che l’Ospedale Serristori non insiste nel territorio di Reggello – continuano Bartolini e Piccardi – il PD reggellese ha preferito considerare la vicenda Serristori come se non fosse un problema di Reggello e politicamente hanno preferito lasciare che al tavolo delle decisioni sedesse solo Figline Incisa, peraltro con scarsi risultati, rimanendo entrambi supini rispetto alla politica di smantellamento portata avanti dalla Regione”. Oleg Bartolini ha presentato in merito un’interrogazione indirizzata al Sindaco Piero Giunti per capire quale sia effettivamente la posizione dell’Amministrazione. “In conclusione, riteniamo gravissima la chiusura del Pronto Soccorso, decisione alla quale il Sindaco di Reggello ha aderito silenziosamente”.

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati