23, Maggio, 2024

“Volontari per la Salvaguardia dei Luoghi della Memoria” nasce il gruppo che tutela la storia di luoghi simbolo

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Si è presentato ai nostri microfoni il gruppo di persone accomunate da forte senso civico e sensibili ai valori della memoria e dell’antifascismo. Firmato un patto di collaborazione con il Comune di Bucine per tutelare e conservare i luoghi simbolo della Valdambra

L'esigenza di tutelare e conservare i luoghi simbolo del Comune di Bucine e tramandarne la memoria: è così che nascono i "Volontari per la Salvaguardia dei Luoghi della Memoria". Grazie alla sottoscrizione di un patto di collaborazione con Bucine il gruppo si è incaricato dell'onere di monitorare e preservare lo stato dei 29 pannelli sui luoghi che ricordano i cittadini vittime della barbarie nazi-fascista, ma non solo.

A parlare del volontari e dei suoi progetti futuri è Cesare Gabrielli: "Il gruppo è costituito, al momento, da alcune decine di persone di diversa provenienza e sensibilità, ma tutte accomunate da un forte senso civico e da spirito antifascista. Il nostro compito è quello di eseguire periodici sopralluoghi ed interventi che si renderanno necessari per mantenere in modo decoroso i luoghi della memoria di Bucine. Inoltre, quando la situazione lo permetterà, è nostra intenzione porre in atto iniziative pubbliche, in collaborazione col Comune, con l'Anpi Valdarno e con altri eventuali soggetti, per diffondere la conoscenza dei luoghi e delle vicende storiche di un periodo buio della nostra storia, che causò, anche nel nostro territorio, centinaia di vittime innocenti."

 

 

"In questo nostro gruppo si stanno avvicinando anche alcuni giovani, ed è soprattutto alla loro generazione che intendiamo rivolgerci – afferma Gabrielli – Essendo un gruppo chiaramente antifascista, in questi giorni stiamo anche operando per la raccolta di firme per la proposta di legge contro il nazi-fascismo promossa dal Comune di S.Anna di Stazzema."
 
 

Articoli correlati