18, Agosto, 2022

Vallombrosa, festeggiato San Giovanni Gualberto. L’olio offerto, quest’anno, dalla Valle d’Aosta

Più lette

In Vetrina

Festeggiato nell’Abbazia millenaria di Vallombrosa San Giovanni Gualberto, Patrono dei Forestali d’Italia e fondatore dell’Ordine Monastico Benedettino Vallombrosano. La cerimonia si è tenuta alla 11.00 con la Santa Messa officiata dall’Abate Generale della Congregazione dei Vallombrosani Padre Don Giuseppe Casetta. Peculiarità della Festa è la donazione solenne dell’olio per la lampada votiva del Santo, che viene offerta ogni anno da una diversa Regione d’Italia: quest’anno è stata coinvolta la Regione Valle d’Aosta.

Alla cerimonia hanno partecipato il Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri, Gen. C.A. Teo Luzi, il Comandante unità forestali ambientali agroalimentari Ge. C.A Antonio Pietro Marzo, il Presidente della Regione Valle d’Aosta Erik Lavevaz, l’Assessore all’Agricoltura e Risorse naturali Davide Sapinet, il sindaco di Reggello, Piero Giunti, oltre a numerose autorità civili e militari.

“C’è bisogno in questo tempo di rinunciare alla vendetta e abbandonare il rancore, come ha fatto e insegnato San Giovanni Gualberto. La politica ha un ruolo e una responsabilità fondamentale anche in ambito ambientale poiché non si può annunciare e non mantenere gli impegni presi”, ha affermato l’Abate Generale di Vallombrosa nel corso dell’omelia.

Il Presidente della Regione Valle d’Aosta, Erik Lavevaz, ha voluto ripercorrere le tappe fondamentali della storia del Corpo forestale regionale, che rappresenta un baluardo della salvaguardia del territorio; la Valle d’Aosta ha accolto come illustri ospiti i pontefici Giovanni Paolo II e Benedetto XVI nei loro soggiorni estivi, rafforzando nella popolazione l’importanza del binomio tra fede e ambiente.

Il Comandante Gen. C.A. Teo Luzi ha sottolineato l’importanza di riscoprire e rafforzare l’etica sociale e forestale e il decisivo ruolo svolto in tal senso dai Carabinieri forestali, per competenza e professionalità, citando anche la Scuola Carabinieri forestale di Sabaudia che diventerà un prestigioso centro di formazione delle forze internazionali di polizia ambientale.

Nel corso della giornata la Fondazione San Giovanni Gualberto ha proceduto alla consegna delle borse di studio destinate ad orfani di Carabinieri Forestali o giovani particolarmente bisognosi e distintisi negli studi.

Articoli correlati