06, Febbraio, 2023

Valdarno Sviluppo, botta e risposta sulla Commissione d’inchiesta fra esponenti di maggioranza e opposizione

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Prima Montevarchi: “Che fine ha fatto la Commissione d’inchiesta guidata da Camiciottoli, dopo oltre otto mesi?”. Replica il consigliere di Avanti Montevarchi: “Stiamo lavorando, no alle strumentalizzazioni”

Aspro scambio di battute fra il coordinatore del gruppo Prima Montevarchi, Fabio Rossi, e il consigliere di Avanti Montevarchi Fabio Camiciottoli. Nel botta e risposta fra l'esponente del gruppo che siede in maggioranza in consiglio comunale, e quello di opposizione, c'è al centro la questione del fallimento di Valdarno Sviluppo e la Commissione d'inchiesta che è stata istituita proprio per fare chiarezza su quelle vicende. 

"Che fine ha fatto la Commissione d'inchiesta?", chiede Rossi per Prima Montevarchi. "In Italia si dice che quando vuoi insabbiare qualcosa che scotta, inventa una Commissione d'inchiesta e il problema è risolto. E così il consigliere Camiciottoli di Avanti Montevarchi, per l'occasione presidente della Commissione di garanzia a cui è stato affidato l'incarico di fare le indagini sul fallimento di Valdarno Sviluppo costato tanti soldi ai cittadini, dopo aver annunciato ad agosto 2017 che entro 6 mesi sarebbero giunti a conclusione i lavori, dopo oltre 8 mesi non si è degnato neppure di presentare uno straccio di relazione sullo stato dei lavori in Consiglio comunale". 

"Preferisce occupare il tempo a sparare a casaccio e a sproposito su Sindaco e Assessori – è l'accusa politica – piuttosto che accelerare e concludere i lavori. Vero è che, tra chi ha amministrato Valdarno Sviluppo, ci sono suoi colleghi e amici di corrente e di pensiero, ma sarebbe ora mantenesse gli impegni presi con la città e il Consiglio comunale, pretendendo per sè stesso quello che, con tanta prolissità di parola, pretende sempre da Sindaco e Giunta, piuttosto che sperare che il tempo faccia finire nel dimenticatoio le responsabilità del fallimento di Valdarno Sviluppo. È l'ora della verità". 

Parole a cui arriva la replica dello stesso Fabio Camiciottoli. "Preme fare alcune precisazioni, per evitare improprie ricostruzioni che potrebbero solo portare problemi sui lavori della Commissioni e sulla serenità degli stessi Commissari. Il sottoscritto presidente ha cercato di non sovraccaricare la struttura burocratica di lavoro e di non intralciare le attività ordinarie".

Camiciottoli poi spiega: "Con l’audizione dell’assessore del Comune di Arezzo ing. Marco Sacchetti, che ha ricoperto per anni la funzione di Direttore Tecnico della Valdarno Sviluppo, tali incontri potevano essere terminati perché vi erano tutti gli strumenti di valutazione per avviare la redazione della relazione. Nell’ultimo incontro, da parte di Componenti della Commissione che afferiscono alla maggioranza Consiliare, è scaturita l’esigenza di analizzare alcuni aspetti particolari e di udire altri soggetti esterni. Allo stato attuale sto analizzando e mi sto adoperando per fare ciò. Comunque vorrei rassicurare Prima Montevarchi che siamo i primi ad avere l’esigenza di fare presto e di farlo bene, in modo approfondito e responsabile".

 

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati