19, Agosto, 2022

Una delegazione guidata dal sindaco di Bucine ricevuta a Roma dall’ambasciatore indiano

Più lette

In Vetrina

Un incontro per consolidare il legame tra la comunità indiana e il comune di Bucine, basato sul rispetto e la valorizzazione delle rispettive culture. Già in agenda tre appuntamenti in Valdambra tra giugno e luglio

Un ulteriore passo per consolidare il legame tra la comunità indiana e il comune di Bucine. Ieri, martedì 7 giugno, una delegazione guidata dal sindaco Pietro Tanzini è stata ricevuta a Roma dall’ambasciatore indiano Anil Wadhwa. Il gruppo era composto anche da cittadini indiani accompagnati da Balbir Singh Pabla, da anni residente a Bucine e promotore di iniziative con la comunità indiana della zona.
 
Un incontro per “mantenere le relazioni basate sul rispetto e la valorizzazione delle rispettive culture”, ha sottolineato l’amministrazione di Bucine. È stata l’occasione per affrontare anche temi legati allo sviluppo del territorio e dell’accoglienza turistica nella Valdambra.

Proprio a questo proposito, il comune e le organizzazioni degli imprenditori sono stati invitati a un incontro con le più importanti agenzie turistiche indiane che si terrà a Venezia nel mese di giugno: sarà l’occasione per presentare peculiarità e l’offerta turistica del territorio. Nel mese di marzo, il mensile “Traveller” ha inserito Bucine, con l’area limitrofa dell’aretino, nella lista dei posti da visitare nel 2016 insieme ad altre località a livello mondiale.
 
Inoltre, i rappresentanti delle due comunità hanno definito anche tre importanti iniziative per i prossimi mesi da realizzare a Bucine: a giugno il primo “Internationa yoga day”, mentre a luglio sarà riproposta l’apertura di un ufficio gestito da funzionari dell’Ambasciata Indiana in piazza del Campo Vecchio, dopo il successo dell’anno scorso, per il controllo e il rilascio dei permessi e di documenti.
 
Alla fine del mese di luglio il terzo appuntamento già fissato in agenda: imprenditori provenienti dall’Oman, guidati dall’ambasciatore, saranno in visita in Valdambra in occasione del “Wine testing day”, per visitare aziende agricole produttrici di vino per avviare rapporti commerciali. La giornata poi sarà caratterizzata da una festa indiana con canti e balli tradizionali.

Già lo scorso ottobre una delegazione di importatori indiani ha visitato Bucine e il Valdarno per scoprirne le eccellenze, con risultati positivi soprattutto per proposte di collaborazione avviate con alcune aziende del territorio.
 

Articoli correlati