15, Agosto, 2022

Un progetto di recupero per il Villino Medici di Vallombrosa: l’idea delle Acli. Benucci: “Slancio per la montagna”

Più lette

In Vetrina

Le Acli provinciali di Firenze stanno elaborando un progetto per il recupero e la riqualificazione del Villino Medici, edificio storico di Vallomobrosa, situato accanto all’Abbazia, oggi in abbandono da anni

Potrebbe rinascere grazie ad un progetto di recupero e riqualificazione, il Villino Medici di Vallombrosa: un edificio che si trova proprio a fianco dell'Abbazia, e che negli anni è passato alla proprietà dei monaci alla gestione dei privati, da una piccola fornace a osteria e poi, in tempi moderni, a ristorante. Ora, da alcuni anni, è in stato di abbandono. 

 

Le Acli provinciali di Firenze stanno progettando la sua trasformazione in Polo Socio-Culturale per lo sviluppo del territorio. "Trovare le parole giuste per riassumere tutto quello che diventerà Villino Medici non è sto semplice. Il progetto è articolato, ma l'idea di partenza è sempre la stessa: promuovere e valorizzare il territorio di Vallombrosa e dintorni, far conoscere il luogo e tutte le storie che si porta con sé, riscoprendo la natura e la cultura, il tutto in chiave sociale. Fra le nostre attività figura anche la promozione dei prodotti del territorio, alimentari o artigianali, creati nel Comune di Reggello e limitrofi", si legge nella presentazione sulla pagina facebook che è stata aperta per l'occasione. "Presto vedrete le nostre prime collaborazioni, in iniziative dal duplice aspetto: far conoscere un prodotto e raccogliere fondi per portare avanti il nostro progetto". 

Il consigliere regionale reggellese del Pd, Cristiano Benucci, ha seguito la nascita di questo progetto e oggi commenta: "In queste settimane ho avuto modo di confrontarmi più volte con le Acli provinciali di Firenze sul progetto che hanno promosso riguardante il Villino Medici di Vallombrosa. Si tratta di un’idea progettuale volta all’accoglienza e alla promozione turistica della nostra montagna. Vallombrosa è un luogo denso di storia per il movimento delle Acli e mi piace pensare che questo impegno sia la volontà di proseguire un cammino che lega appunto Vallombrosa e il movimento. Oggi che questo progetto è reso pubblico su una pagina FB dedicata desidero ringraziarli ed esprimere il mio sostegno sperando di poterlo vedere realizzato nel più breve tempo possibile". 

Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati