28, Novembre, 2022

Ultimi lavori alla rotatoria di via Copernico, la Regionale 69 chiude per due notti

Più lette

In Vetrina

Rimarrà chiusa nelle notti del 20 e del 21 maggio la Strada regionale 69, a Figline, all’altezza della nuova rotatoria di via Copernico. Si avvia a completamento la realizzazione dell’opera

Due notti di chiusura per l'ultima fase dei lavori alla rotatoria di via Copernico, a Figline. Iniziati lo scorso mese di novembre, gli interventi di costruzuione dell'opera sono infatti giunti quasi a conclusione: per procedere all'asfaltatura definitiva sarà però necessario chiudere ancora una volta quel tratto della Sr69 al traffico, e per non creare disagi si è preferito l'orario notturno. 

La Regionale chiuderà all’altezza di via Copernico dalle ore 21 del 19 maggio fino alle ore 6 del 20 maggio, e ancora dalle ore 21 del 20 maggio alle ore 6 del 22 maggio. L’intervento è programmato per stendere un asfalto fonoassorbente di ultima generazione miscelato con granuli di gomma, che limiterà in modo significativo il rumore prodotto dal passaggio dei veicoli.

Negli orari di chiusura della Sr69 sono comunque a disposizione i percorsi alternativi: chi va in direzione Firenze troverà una deviazione sul ponte di Ponterosso e potrà proseguire su via Benelux, via Portogallo, via Di Vittorio, via Brodolini fino alla Massa; chi invece procede in direzione Arezzo troverà una deviazione alla rotatoria di via della Comunità Europea e potrà proseguire su via Tobagi, via Bachelet, via San Biagio, via Copernico, viale Galilei, via Locchi fino al ricongiungimento con la SR 69.

La realizzazione dell’opera, affidata a seguito di un bando di gara alla ditta Bindi spa, ha un costo di circa 190mila euro suddivisi equamente tra fondi comunali e fondi della Regione Toscana, che finanzia l’intervento grazie alle risorse stanziate da un bando sull’abbattimento della rumorosità al quale il Comune di Figline partecipò ottenendo appunto il finanziamento. La rotatoria di via Copernico ha una funzione di spartitraffico, ma rappresenta anche un nuovo arredo verde per la città che sarà sviluppato nei prossimi mesi.
 

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati