26, Giugno, 2022

Tutti a lezione di sport: alle elementari torna il progetto che coinvolge più di 500 bambini

Più lette

In Vetrina

Riproposto anche quest’anno il progetto “Il bello dello sport”, finanziato dal comune per le scuole primarie. E la novità è “Campioni dentro”, studiato per le classi prime. Così lo sport entra fra i banchi di scuola

Si chiama "Il bello dello sport" e da anni, dal 2008, permette a centinaia di bambini delle scuole primarie di Montevarchi di svolgere attività sportiva di vario tipo a scuola. Un progetto fortemente voluto dal comune di Montevarchi, che lo ha promosso e finanziato, permettendo così alla pratica sportiva di ritornare protagonista fra i banchi di scuola. 

L'impegno è stato confermato anche per quest'anno, grazie ad un confronto tra Amministrazione comunale, istruttori sportivi e operatori dell’Associazione Valdarnese di Solidarietà. Proprio questa associazione è poi chiamata a gestire per tutto l’anno scolastico un progetto che inizia a novembre e termina ad aprile e coinvolge centinaia di giovani delle scuole elementari: sono circa cinquecento, e frequentano le classi 4° e 5° delle primarie di tutti i comprensivi.

In prima linea ci sono psicologi, allenatori delle società sportive e insegnanti di educazione fisica. Lo sport diventa così un mezzo per sviluppare caratteristiche positive, come la capacità di affrontare e superare difficoltà, la consapevolezza delle proprie possibilità, l’autonomia, la motivazione, il successo, la capacità di collaborare con gli altri. E in base alle esigenze emerse, oggi il progetto è stato strutturato per sviluppare esercizi di attività motoria corredati da giochi relazionali educativi.

Nel corso dell'ultimo anno è emerso che sono molti i bambini che non praticano nessuno sport, e che trascorrono i pomeriggi seduti davanti ad un computer o alla tv. Per questo è ancora più importante stimolare i bambini all’esercizio fisico, e farli appassionare di sport e movimento: una sfida che il comune e le scuole hanno raccolto. E hanno deciso di non fermarsi solo alle tre classi più 'grandi' della scuola elementare, ma di scendere fino ai più piccoli. 

L’ultima evoluzione del Bello dello Sport, nata quest’anno, è infatti il progetto “Campioni dentro” che coinvolge le 3 prime delle elementari degli istituti comprensivi. L'obiettivo è di promuovere lo sport fin dalla più tenera età. Si partre dalla valutazione delle caratteristiche cognitive dei bambini di questa età, 6/7 anni, con un maggiore confronto e coordinamento delle attività tra psicologi e istruttori. Si tratta infatti di una fascia di età dove l’aspetto relazionale è prevalente e l’aspetto motorio va inserito in una cornice di apprendimento specifica per l’età. In una fase successiva, invece, a fianco degli psicologi saranno inseriti istruttori di varie discipline sportive a rotazione. Uno degli obiettivi del progetto, infatti, è quello di dare la possibilità al bambino di scegliere, attraverso la conoscenza,  lo sport da praticare che più lo appassiona.
 

Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati