18, Maggio, 2024

Truffe on line: un’altra denuncia. Alcol a minorenni: denunciato il titolare di un minimarket

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Due diverse vicende sulle quali sono intervenuti i carabinieri di Castelnuovo dei Sabbioni e di Terranuova

Aumentano, nel corso dell'emergenza sanitaria ancora in atto, gli acquisti on line ed aumentano di conseguenza anche le truffe. I carabinieri di Castelnuovo dei Sabbioni in questo senso hanno identificato e denunciato in stato di libertà l'autore di uno di questi raggiri.

Il modus operandi scoperto è stato quello di sempre: il truffatore ha pubblicato su una piattaforma digitale di acquisti online la vendita di un'auto a un prezzo particolarmente vantaggioso. Alla persone interessata all'acquisto è stato richiesto il versamento anticipato di alcune centinaia di euro a titolo di acconto. Il valdarnese caduto nel raggiro si era poi messo d’accordo col proprio truffatore per andare a vedere di persona, e provare, l’autovettura ma all’indirizzo comunicato non vi era una privata abitazione bensì solo un complesso di uffici dismessi. E, ovviamente, nessuna macchina.

Dopo la denuncia dei fatti i carabinieri di Castelnuovo dei Sabbioni sono riusciti a ricostruire il circuito truffaldino. Dopo una serie di accurati accertamenti elettronici e bancari, infatti, gli investigatori hanno ricostruito come l’indagato, originario del nord-Italia e con alle spalle precedenti per reati analoghi, dopo aver preso contatti con la vittima di turno, fosse riuscito a convincerla ad accreditare la somma pattuita su una carta prepagata, salvo poi scomparire nel nulla, facendo perdere traccia di sé e dell’autovettura. L'uomo, una volta identificatoi, è stato denunciato in stato di libertà.

I carabinieri di Terranuova Bracciolini, invece, sono intervenuti per alcuni casi di intossicazione di minori dovuti all’abuso di bevande alcooliche accaduti mesi fa. La costante opera di controllo del territorio e di dialogo con la cittadinanza ha consentito ai carabinieri di chiudere il cerchio intorno ad un minimarket ubicato nel centro storico della città.  Nel giro di poche settimane l’esercente è stato sorpreso in tre diverse circostanze a vendere bottiglie di bevande alcoliche a minorenni, e per questo è stato denunciato in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria. Vista la gravità degli episodi i carabinieri di Terranuova Bracciolini hanno anche sanzionato il titolare del minimarket con una multa di quasi 700 euro, e, soprattutto, è stato costretto a chiudere  per 15 giorni, con i conseguenti mancati introiti

Articoli correlati