29, Settembre, 2022

Trovate reti abusive nel lago di San Cipriano. Si ipotizza la pesca di frodo. Conseguenze all’ecosistema

Più lette

In Vetrina

Pesci pescati in maniera irregolare dal lago. Presentata denuncia. Carpe, lucci, presi e poi rivenduti. La segnalazione delle associazioni

Trovate reti abusive nel lago di San Cipriano. Presentate denunce ai vigili urbani. Pesci pescati senza regole e poi rivenduti. "Pescatori di frodo stanno distruggendo l'ecosistema", sottolineano le associazioni. Si ipotizza il bracconaggio.

Queste le reti trovate

Le associazioni Bass Strike Spinning Club Valdarno e la Carp Fishing Valdarno sono in allarme: l'una per questo ha presentato segnalazione alla Regione Toscana e alla Provincia di Arezzo, l'altra ai vigili urbani.

Secondo le segnalazioni i pesci, presi violando la normativa, verrebbero poi rivenduti.

La Bass Strike Spinning Club Valdarno per questo si era proposta anche come guardia ittica volontaria, richiesta al momento non concretizzata. Sul lago di San Cipriano non esistono controlli.

La conseguenza della pesca di frodo è la devastazione dell'ecosistema.

Articoli correlati