09, Dicembre, 2022

“Troppo rumore”, Michele Matrone chiede all’amministrazione di seguire l’esempio di Figline: “Necessario realizzare barriere alla stazione”

Più lette

In Vetrina

A Figline, all’epoca in cui iniziarono i lavori da parte di Rfi, si sollevarono subito polemiche per l’impatto che avrebbero avuto le barriere antirumore alla stazione ferroviaria. Adesso Michele Matrone del Centro Destra, chiede all’amministrazione di Rignano di seguire l’esempio: “Rumore nelle ore di punta, per questo è opportuno realizzare le barriere anche nel nostro paese”.

“Costruite le barriere antirumore anche alla stazione di Rignano”. Michele Matrone, consigliere del centro destra, chiede all’amministrazione di seguire l’esempio di Figline e propone la creazione di barriere fonoassorbenti nel tratto di strada che va da via Unità Italiana a via del Ponte.
 
A Figline, la realizzazione delle barriere antirumore effettuata da Rfi, fu molto contestata per l’elevato impatto. Il consigliere del centro destra chiede la realizzazione anche a Rignano visto che “la linea ferroviaria, nel tratto interno al paese è distante circa 20 metri dalle abitazioni e nei periodi di punta passa circa un treno ogni mezz’ora”. Problemi di rumori infatti sono all’ordine del giorno.
 
Per questo visto “che in Comuni vicini al nostro già c'è stata l'istallazione con barriere  fono assorbenti nei tratti che attraversano il paese e che queste non imbruttiscono l'ambiente paesaggistico”, Michele Matrone chiede al sindaco e alla giunta di “attivare tutte quelle procedure che servono per la creazione delle barriere antirumore nel tratto di strada citato”.

Articoli correlati