30, Novembre, 2022

Terranuova, rimonta completata: il Galli torna in Dnc

Più lette

In Vetrina

I biancorossi di coach Nardi battono Agliana e si prendono l’ultimo posto utile per la promozione. Il basket valdarnese torna nei campionati nazionali dopo un anno di assenza. Sconfitte indolore per Fides e Synergy

Il Galli Terranuova riporta il basket valdarnese nei campionati nazionali dopo un solo anno di assenza: i biancorossi di coach Nardi superano 65-77 la Pallacanestro Agliana, Pescia perde in casa contro l’Olimpia Legnaia e lascia ai valdarnesi l’ultimo posto in palio per la promozione diretta. Sconfitte che non fanno male per Fides e Synergy.

La rimonta del Galli si completa con una giornata di anticipo dopo un girone di ritorno che ha sfiorato la perfezione. Dopo una partenza tutta di segno pistoiese (20-6 per Agliana in avvio), il Galli si scuote e prova piano piano a riportarsi sui binari giusti affidandosi ai soliti due, Tracchi e Lorenzo Dolfi, ancora capaci di farsi trovare pronti. Nel secondo quarto il Galli ricuce fino al -1 dell’intervallo e rimanda tutto alla ripresa. Al rientro in campo dieci minuti di fuoco chiudono l’incontro: i terranuovesi segnano 37 punti in dieci minuti con un Ratta scatenato e una squadra praticamente infallibile, Agliana non trova contromisure e al 30’ è sotto di 18. Nell’ultimo quarto basta gestire in attesa di conoscere il risultato di Pescia. Arriva quello sperato: l’Audace perde, il Galli è in Dnc. Festa grande per la storica società con radici a San Giovanni che vanta decenni di tradizione nei campionati nazionali, prima volta assoluta per il Terranuova Basket che da questa stagione ha accolto sotto le sue insegne il sodalizio intitolato ad Alberto Galli.

Agliana – Oti Galli Terranuova 65-77 (20-15, 31-30, 49-67). Agliana: De Leonardo 8, Bogani 13, Piccioli 3, Belotti 8, Limberti, Taiti 14, Brunetti, Nieri 15, Cavicchi 4, Salute. Allenatore: Bertini. Galli: Buccianti 5, Baldi, Peruzzi 6, Tracchi 22, Dolfi L. 25, Dolfi A. 6, Verdi ne, Monti ne, Ratta 13, Donato. Allenatore: Nardi.

La Fides WebKorner non riesce a salutare il proprio pubblico con una vittoria: i due punti vanno all’Etrusca San Miniato che mette al sicuro il settimo posto, ma i ragazzi di coach Righeschi si meritano comunque l’applauso dei loro tifosi. Mani fredde in avvio per la Fides che non riesce a trovare il canestro su azione, San Miniato si porta avanti ma non ne approfitta e quando Rotolo e Vasarri si sbloccano infilando un paio di tiri pesanti i gialloverdi si prendono il vantaggio e chiudono avanti di quattro al termine del primo periodo. Meucci e Stefanelli sono però una minaccia costante per la difesa montevarchina e nel secondo quarto propiziano il contro-sorpasso pisano. Etrusca sul +9 all’intervallo, sul +19 nel corso del terzo quarto. I montevarchini non si danno per vinti e accorciano fino al -9 in avvio dell’ultimo parziale. Meucci non ha voglia di rischiare e chiude la partita: tre triple una dietro l’altra e l’Etrusca è di nuovo imprendibile.

Fides WebKorner Montevarchi – Etrusca San Miniato 64-77 (18-14, 27-36, 42-56). Fides: Rotolo 6, Dainelli 17, Taddeucci J. 1, Bonciani 8, Vasarri 12, Sereni 9, Masini, Caponi 3, Neri 2, Balsamini 6. Allenatore: Righeschi. San Miniato: Meucci A. 14, Panchetti, Lotti ne, Fraschetti 2, Parrini 3, Castellacci 4, Meucci F. 28, Straffi, Susini 11, Stefanelli 15. Allenatore: Ialuna.

Cade di misura anche la Synergy, 69-77 in casa contro la Virtus Siena. Match nervoso finito con espulsioni in campo e in panchina da entrambe le parti (Falsini e coach Rossi per la Synergy, Lenardon e coach Ricci per la Virtus), dopo il pessimo avvio della Synergy costretta ad inseguire sullo 0-11 prima del 15-29 con il quale i senesi sembravano già avviati verso la vittoria al termine del primo quarto. La Synergy prova a scuotersi ma inciampa in tanti errori, specialmente dalla lunetta e a metà gara il margine è invariato, 30-44. Nell’intervallo i due allenatori vengono espulsi dopo un parapiglia nel corridoio degli spogliatoi e al rientro in campo la tensione frena i giocatori in campo. La Synergy riesce a ricucire soltanto nell’ultimo parziale con Nesterini e un Tello entrato in partita troppo tardi. Sangiovannesi sul -3, poi la Virtus risponde con Olleia e chiude l’incontro.

Synergy – Virtus Siena 69-77 (15-29, 30-44, 46-60). Synergy: Basilicò 6, Brandini 9, Berti 2, Tello 18, Falsini 9, Pavese 4, Mascherini 4, Stagi 3, Norci 3, Nesterini 11. Allenatore: Rossi. Virtus: Angiolini, Ricci 3, Bianchi 12, Zeneli 10, Olleia 26, Lenardon 5, Falossi 5, Severini 12, Ceccatelli 4, Cuccarese. Allenatore: Ricci.

Articoli correlati