02, Dicembre, 2022

Stazione in condizioni di degrado, interrogazione di Camiciottoli: “Il comune chieda interventi alle Ferrovie”

Più lette

In Vetrina

Problemi di decoro, scarsa manutenzione, e altri disservizi lamentati dai pendolari che utilizzano la stazione ferroviaria di Montevarchi sono stati raccolti in una interrogazione che porta la firma di Fabio Camiciottoli (Democratici e Progressisti). “Sindaco e assessore si attivino presso le Ferrovie chiedendo interventi urgenti”

Code alla biglietteria, scarsa manutenzione, pessimo stato dei servizi igienici e in generale di decoro. Sono i problemi della stazione di Montevarchi, evidenziati dai tanti pendolari che ogni giorno ne usufruiscono, e raccolti in una interrogazione consiliare presentata da Fabio Camiciottoli, capogruppo dei Democratici e Progressisti. 

"La stazione ferroviaria di Montevarchi, grazie alla posizione strategica ed alla presenza di parcheggi ha acquistato, per il numero crescente degli utilizzatori registrati in questo ultimi anni, un ruolo primario – spiega Camiciottoli – e insieme al costruendo punto intermodale del trasporto su gomma, è da considerarsi, per l’afflusso di turisti, un'importante vetrina sulla città". 

Vetrina poco consona, dunque, secondo il consigliere: "La stazione ferroviaria di Montevarchi oggi è in un cattivo stato di manutenzione, una questione, questa, oggetto di numerose lamentele da parte degli utilizzatori. Per questo è necessario che siano migliorati e potenziati i servizi erogati agli utenti della Stazione dalle Ferrovie dello Stato, perché sempre più spesso si registrano code alla biglietteria e critiche in merito allo stato dei servizi igienici e di decoro". 

Per questo, Camiciottoli chiede a sindaco ed assessore "che si facciano parte attiva ed attuino un’azione politica nei confronti delle Ferrovie dello Stato per favorire un’immediata manutenzione della locale stazione ferroviaria che abbia, tra l’altro, i seguenti obiettivi: rendere può confortevole la permanenza all’interno dell’edificio; migliorare l’accesso e la qualità dei servizi igienici; potenziare i servizi erogati agli utenti". 

"Si chiede inoltre – conclude Camiciottoli – che alle Ferrovie dello Stato propongano la possibilità di sfruttare i locali, quale vetrina della città e delle sue bellezze, per mettere a disposizione dei turisti delle prime indicazioni in un punto di Tourist Office". 
 

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati