29, Marzo, 2023

Siglato l’accordo tra Comune e RFI per il parcheggio gratuito di via 2 giugno. Previste anche altre opere

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Firmato l’accordo tra il Comune di San Giovanni e la direzione regionale della Rete Ferroviaria Italiana per l’area di via 2 giugno dove verrà realizzato un parcheggio gratuito. Cessione di una zona di Ponte alle Forche. Realizzazione di altri interventi: marciapiedi e percorsi ciclo pedonali

Dopo un iter durato molto tempo finalmente è stato firmato oggi l'accordo tra il Comune di San Giovanni e RFI, la rete ferroviaria italiana, per la zona di via 2 giugno dove sorgerà un parcheggio gratuito. Ma sono anche altre le opere che verranno realizzate in ulteriori aree messe a disposizione dell'amministrazione comunale.

"Grande soddisfazione – ha dichiarato il sindaco Maurizio Viligiardi –  È un progetto al quale stiamo lavorando da tempo. La disposizione di queste aree per San GIovanni è importante. Non solo il parcheggio di via 2 giugno ma anche la possibilità di realizzare una viabilità pedonale in via Mannozzi che mette in sicurezza l'area, la cessione di un'area a Ponte alle Forche dove verrà realizzata una pista ciclabile che si collega con il centro, l'utilizzo dell'area della Badiola per l'attraversamento della pista ciclabile che collega la frazione a Ponte Pertini. Grande soddisfazione. Spero che i lavori sul parcheggio di via 2 giugno possano iniziare presto".
 

Aree messe a disposizione del Comune da RFI:

Via 2 Giugno: un'area di 2910 mq. Qui verrà realizzato quanto prima un parcheggio pubblico gratuito. Via Mannozzi: 268 mq dove sarà realizzato un marciapiede. Ponte alle Forche: 550 mq per la pista ciclo pedonale da collegarsi a quella già presente. Badiola: area per un percorso ciclo pedonale che sarà collegato al tratto già esistente e che unirà la frazione a San Giovanni.

Area messa a disposizione di RFI dal Comune

Ponte alle Forche: 14.000 mq di un'area sottoposta a trasformazione urbanistica. "L'intervento è subordinato all'acquisizione, da parte dell'amministrazione comunale, delle aree non più funzionali all'attività ferroviaria".

Soddisfato dell'accordo anche il direttore regionale Toscana RFI, Efisio Murgia:

"Abbiamo raggiunto questo accordo con un grande spirito di collaborazione. Quando c'è sinergia è possibile raggiungere grandi risultati. È la prima pietra per realizzare il progetto, ma lo spirito di collaborazione rimane sempre alto".
 

Articoli correlati