02, Dicembre, 2022

Serristori, Elisa Tozzi: “La cancellazione del pronto soccorso è una decisione ignobile”

Più lette

In Vetrina

Sulla decisione di riaprire soltanto un ambulatorio di emergenza urgenza all’ospedale Serristori di Figline, interviene oggi la consigliera regionale Elisa Tozzi, reggellese, presidente del gruppo consiliare Toscana Domani. “La scelta di cancellare il pronto soccorso a Figline Valdarno è una decisione ignobile che comprime il fondamentale diritto dei cittadini alla salute sancito in Costituzione e rappresenta un gravissimo atto di irresponsabilità del quale chi governa la Regione e a cascata gestisce il territorio si assume piena, totale ed esclusiva responsabilità”.

“Altrettanto biasimevole, poiché al danno aggiunge la beffa – continua Tozzi – la circostanza per cui nelle stesse ore in cui si concludeva il lungo smantellamento di un altro pezzo di sanità pubblica, tra una esternalizzazione dei prelievi di sangue e un taglio ai medici sulle ambulanze, gli illuminati alfieri del modello toscano magnificassero l’arrivo di un ambulatorio di medicina cinese al presidio figlinese: l’ennesimo, inaccettabile insulto ai cittadini. Attenzione quindi, perché anche i valdarnesi sono tanti e non tutti sono calmi: non vorremmo che a qualche ‘topo di campagna’, vedendo spariti i servizi sanitari, allungate le liste d’attesa per favorire il privato, lasciate morire fabbriche e attività artigianali, annunciato l’ignominioso balzello dello ‘scudo verde’, venisse in mente di salire sul trattore e andare dai ‘topi di città’ a occupare Palazzo Vecchio” conclude Tozzi.

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati