31, Maggio, 2024

Sclerosi multipla: il sindaco Giulia Mugnai firma la Carta dei diritti con la presidente di Aism

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

La sottoscrizione è avvenuta nel municipio di Figline. Presente anche l’assessore Ottavia Meazzini. “Abbiamo raccolto volentieri l’invito dell’Aism per sostenere la loro campagna di sensibilizzazione”, ha dichiarato il sindaco Mugnai

Il sindaco Giulia Mugnai e l’assessore alle politiche sociali, Ottavia Meazzini, hanno sottoscritto insieme alla presidente provinciale Aism, associazione italiana sclerosi multipla, la Carta dei diritti delle persone con sclerosi multipla. 

"Firmare la Carta significa impegnarsi affinché questi diritti prendano forma e sostanza e si traducano in leggi, politiche, comportamenti concreti, significa sostenere il diritto della persona con sclerosi multipla a perseguire la migliore qualità di vita possibile. La Carta è inoltre uno strumento che aiuta le persone ad avere maggiore consapevolezza dei loro diritti e allo stesso tempo è un utile strumento per gli operatori. L’obiettivo è di creare i presupposti per compiere un grande passo in avanti nell’affrontare queste patologie e su come fornire un’adeguata assistenza sul territorio".

“Abbiamo raccolto volentieri l’invito dell’Aism per sostenere la loro campagna di sensibilizzazione – hanno spiegato la sindaca Mugnai e l’assessore Meazzini -. Lo faremo stimolando le varie associazioni del territorio, creando una rete che coinvolga Misericordia, Croce Rossa, Croce Azzurra ed i medici di famiglia del Valdarno fiorentino attraverso la loro coordinatrice Maria Grazia Mori. Condividere queste informazioni è importante, perché spesso le persone affette da sclerosi multipla o i loro familiari non sono a conoscenza dei loro diritti, e in questo le istituzioni hanno il ruolo fondamentale di creare sinergie che operano negli stessi settori”.

A sottoscrivere la Carta dei diritti da parte di Aism è intervenuta la presidente provinciale Antonella Perez:

“La Carta dei Diritti per la nostra associazione rappresenta un momento di sensibilizzazione, è un impegno a rilanciare la sfida contro la sclerosi multipla. E’ anche lo sforzo per passare dal piano dei valori a quello dei diritti, è un momento di confronto, conoscenza e scambio con le persone, le istituzioni e il territorio. Chiediamo attenzione, proponiamo collaborazione e ci aspettiamo condivisione e sostegno”.

 

Articoli correlati