28, Novembre, 2022

San Giovanni, il Comune riduce i consumi energetici a cominciare dai lampioni

Più lette

In Vetrina

L’aumento dei costi di energia elettrica e gas colpisce anche le Amministrazioni pubbliche: il Comune di San Giovanni ha già predisposto un piano per ridurre i consumi energetici nell’illuminazione pubblica e negli immobili. Con una delibera, infatti, è stato deciso lo spegnimento alternato dei lampioni dalle 21.00 e quello anticipato di un’ora, alle 5 del mattino.

La stessa Anci, l’Associazione nazionale comuni italiani, sta esprimendo forte preoccupazione per le difficoltà che gli enti locali devono affrontare nel mantenere gli equilibri di bilancio a fronte di aumenti incontrollati dei costi dell’energia e sta chiedendo che, con i prossimi provvedimenti, vengano adottate le misure necessarie prevedendo sostegni aggiuntivi ai comuni per evitare i tagli dei servizi al cittadino.

Oltre all’obiettivo di ridurre i costi, l’intenzione è anche quella di sensibilizzare la popolazione verso un consumo consapevole dell’energia elettrica. “Il dirigente dell’area amministrativo finanziaria e servizi alla cittadinanza ha già provveduto ad inviare una lettera a tutto il personale comunale e ai dirigenti dei plessi scolastici ed ai responsabili delle società sportive con l’invito ad adottare buone pratiche volte al risparmio energetico ed a limitare l’utilizzo degli immobili negli orari serali e notturni. Nel frattempo sono in programma gli interventi di sostituzione di tutti gli impianti di illuminazione tradizionali con quelli a led a risparmio energetico”.

 

Immagine di repertorio

Articoli correlati