23, Maggio, 2024

Rifiuti, Rifondazione attacca: “Il Valdarno aretino diventa il cassonetto della spazzatura dell’area fiorentina”

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

“Si parla di 32mila tonnellate, ma da quale documento arrivano?” chiede il Segretario provinciale di Prc, Fausto Tenti. “Facendo due somme, il totale di rifiuti provenienti dall’area fiorentina e diretti a Podere Rota nel 2014 saranno oltre 120mila tonnellate!”

Non sarebbero 32mila, ma ben 120mila, le tonnellate di rifiuti provenienti da Firenze e provincia, e dirette nel 2014 alla discarica di Podere Rota. Lo sostiene Fausto Tenti, segretario provinciale aretino di Rifondazione comunista e Sinistra europea. 

"Sulla reale quantità di rifiuti provenienti dall'area fiorentina e complessivamente trattati nel Polo impiantistico di Podere Rota a Terranuova, si continua imperterriti a raccontare frottole", attacca Tenti. "Si può sapere, di grazia, da quale documento hanno estrapolato le 32.000 tonnellate i vari ed autorevoli intervenuti su questo argomento?"

"L'unico atto formale al riguardo è la Determina del Direttore dell'ATO Sud n. 10 del 13.2.2014: qui si scrive ufficialmente che nella discarica di Podere Rota verranno conferite 94mila tonnellate di rifiuti urbani indifferenziati provenienti da flussi dell'Aer SpA, azienda che gestisce il servizio nella Valdisieve e nel Valdarno fiorentino, rispetto alle 88mila smaltite del nostro ATO Sud; nel selettore saranno trattate 21.596 tonnellate di rifiuti sempre di provenienza Aer e, infine, nell'impianto di compostaggio saranno conferite 4.471 tonnellate… da dove? Sempre da flussi Aer, ma che domande!".

"Quindi, matematicamente – conclude Tenti – raggiungiamo una quantità totale di rifiuti provenienti dall'area fiorentina, complessivamente trattati nel Polo impiantistico di Podere Rota nel 2014, pari a 120mila tonnellate, altro che 32 mila! Il territorio provinciale avrà pure assessori regionali potenti, ministri di prima grandezza, componenti autorevoli del CSM… ma il prezzo pagato è salatissimo, essendo il Valdarno aretino diventato il cassonetto della spazzatura dei principi fiorentini!". 

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati