26, Giugno, 2022

Reggello capitale dell’Europa. Entra nel vivo Europarad: un raduno di cicloturisti provenienti da diverse nazioni.

Più lette

In Vetrina

Oggi, in occasione della Festa dell’Europa, è entrata nel vivo Europarad: il raduno cicloturistico che vede partecipanti provenienti da tutta Europa. Una manifestazione nata nel 2002.

Un raduno di cicloturisti per rafforzare l’integrazione e la cittadinanza europea, che ha ricevuto anche la Medaglia del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Questa è Europarad in corso di svolgimento a Reggello. La manifestazione è giunta alla dodicesima edizione e si tratta di un raduno molto particolare perché vede la partecipazione di appassionati ciclisti da tutti i paesi europei, che insieme percorrono tappe prestabilite per scoprire le bellezze dei territori.

Quest’anno alla manifestazione è stata conferita la Medaglia del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, messa in mostra proprio oggi in occasione della Festa dell'Europa. Grande la soddisfazione degli organizzatori che hanno ricevuto personalmente la lettera dal Quirinale. Domani i cicloturisti percorreranno l'ultima tappa: Reggello-Fiesole-Cascine-Firenze.

La storia dell’EuropaRad  inizia nel 2002 quando un piccolo gruppo composto da circa 30 cicloamatori di Reggello e Rossdorf (città tedesca della regione dell’Assia) comuni gemellati si incontrano a Brescia e raggiungono Firenze in 3 tappe. Da allora hanno aderito a questa singolare iniziativa oltre  agli altri comuni gemellati con Reggello Billy Montigny (Francia),Voesendorf (Austria), Trzebinia (Polonia), anche altri comuni della Germania come Rossdorf/Rohn (Turingia), Griesheim, GrossUmstadt, Dieburg (Assia) Boenen (Nord Westfalia)  e moltissimi altri cicloamatori europei raggiungendo  negli anni  oltre 1000 partecipanti. Ogni anno la manifestazione si svolge in un Comune diverso dell’Europa, quest’anno  è tornata nuovamente  a Reggello  dopo le precedenti edizioni del 2002, 2004 e 2009.

L’obiettivo dell’EuropaRad è quello di contribuire dal basso al raggiungimento della piena integrazione e cittadinanza europea al fine di costruire quell’Europa  dei popoli e dei cittadini, politicamente compiuta, a cui aspiriamo profondamente. Auspicio questo continuamente espresso anche dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

Nella realizzazione ed organizzazione dell’evento sono coinvolti il Comune di Reggello, l’Unione di Comuni Valdarno e Valdisieve, la provincia di Firenze, la Regione Toscana, l’AICCRE, Il Comitato Gemellaggio del Comune di Reggello, la UISP, la Pro-Loco di Reggello e Cascia, il gruppo ciclistico amatoriale le Tartarughe del Pratomagno, Croce Azzurra, Misericordia, Protezione Civile. 

Articoli correlati