07, Ottobre, 2022

Ponticino, i disagi per la chiusura dei servizi arrivano fino in Regione con una mozione di Casucci (Lega)

Più lette

In Vetrina

Il Consigliere regionale Marco Casucci chiede alla Giunta regionale di sollecitare l’amministrazione comunale di Laterina Pergine ad effettuare la ristrutturazione dell’edificio in cui si trovavano Carabinieri, Poste e Asl. “In caso contrario, individui altri immobili in grado di ospitare gli uffici che sono stati spostati. Gravi i disagi soprattutto per gli anziani”

Arriva fino in Regione la questione della chiusura di servizi a Ponticino, frazione del comune di Laterina e Pergine. Da ottobre, infatti, il paese ha perso contemporaneamente la caserma dei Carabinieri, l'Ufficio Postale e lo sportello della Asl: e questo perché l'edificio che li ospitava, di proprietà comunale, non rispondeva alle norme di sicurezza. 

Nei giorni scorsi il gruppo di opposizione Futuro comune ha organizzato un'assemblea con i cittadini e avviato una raccolta firme. E ora il consigliere regionale della Lega Marco Casucci presenta una mozione al Consiglio Regionale. "Dallo scorso mese di ottobre a Ponticino sono stati chiusi l’ufficio postale, l’Asl e la caserma dei Carabinieri perché l’edificio, di proprietà del comune, non ha superato la verifica statica per quanto riguarda soprattutto il tetto.  A distanza di 4 mesi tali servizi essenziali non sono stati ancora ripristinati con gravi disagi per i residenti, soprattutto per gli anziani". 

Casucci ricorda che, ad esempio, "per i prelievi o la riscossione delle pensioni i cittadini devono spostarsi a Pergine che dista 5 km. Con una mozione, perciò, chiedo alla Regione di sollecitare l’amministrazione comunale ad effettuare la ristrutturazione dell'edificio ripristinando le condizioni di sicurezza. In caso contrario, individui altri immobili in grado di ospitare gli uffici che sono stati spostati: si tratta di servizi di pubblica utilità, di un riferimento per l’intera zona".

Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati