24, Settembre, 2022

Ponte Buriano, firmato accordo con Cassa Depositi e Prestiti per la viabilità alternativa e il guado provvisorio

Più lette

In Vetrina

L’accordo riguarda il guado provvisorio necessario per progettare la viabilità definitiva, e di conseguenza il restauro del ponte romanico. CDP darà un’assistenza continuativa per rispettare l’iter procedurale e imprimere un’accelerazione sui progetti. La Presidente Chiassai Martini: “Per la prima volta CDP sostiene una Provincia per un’infrastruttura che è anche un’opera d’arte

Firmato a Roma il protocollo di intesa tra la Provincia di Arezzo e Cassa Depositi e Prestiti, che fornirà attività di consulenza per supportare dal punto di vista tecnico-amministrativo la realizzazione dell’opera provvisoria del guado, necessario per conservare un collegamento tra Arezzo e la zona del Valdarno, e la realizzazione di un nuovo ponte sul fiume Arno.

Un doppio intervento che permetterà di provvedere, finalmente, anche al definitivo consolidamento e restauro conservativo di Ponte Buriano, ponte romanico, opera di architettura medievale, che Leonardo da Vinci avrebbe ripreso come sfondo della Gioconda, ma che negli ultimi anni stava mostrando segni di grossa sofferenza strutturale. 

Nel complesso, tra guado provvisorio e nuova viabilità, si parla di un'opera da oltre 14 milioni di euro: il Comitato interministeriale per la programmazione economica ha accordato, lo scorso marzo, un primo finanziamento da 3 milioni e 400mila euro. 

Soddisfazione è stata espressa da Silvia Chiassai Martini, Presidente della Provincia di Arezzo: “Dopo la proficua collaborazione nell’ambito dell’edilizia scolastica, siamo la prima Provincia d’Italia che CDP sostiene nella realizzazione di un’infrastruttura strategica per la viabilità del territorio, ma che è anche un’opera dal valore storico artistico importante. Siamo certi che la collaborazione tra le Province e CDP possa sviluppare altre sinergie, fondamentali  in questo periodo, per aiutare gli enti  nell’attuazione di un percorso semplificato, efficace ed efficiente per realizzare le opere pubbliche, oggi improcrastinabili”.

 “Dopo circa tre mesi dall’intesa di aprile sull’edilizia scolastica – ha dichiarato l’Amministratore delegato di CDP, Fabrizio Palermo – torniamo a collaborare con la Provincia di Arezzo per lo sviluppo di un’infrastruttura importantissima per il passato, il presente e il futuro di questo territorio e della sua comunità. La cooperazione sulla strada Setteponti è un valido esempio di come CDP stia supportando sempre più gli Enti Locali nello sviluppo delle diverse infrastrutture del Paese, agendo non solo come finanziatore ma anche come punto di riferimento nell’avanzamento e nella realizzazione delle opere”.

Articoli correlati