16, Agosto, 2022

Piano strutturale intercomunale e piano operativo: al via il processo formativo

Più lette

In Vetrina

Per presentare un contributo c tempo fino al 31 maggio in formato cartaceo o digitale
Gli interventi dellincontro di apertura sono consultabili sul canale YouTube dellente

È iniziato il percorso di partecipazione pubblica per la formazione del Piano Strutturale Intercomunale dei Comuni di Terranuova e Loro e del Piano Operativo del Comune di Terranuova. Gli interventi di presentazione del Piano sono consultabili sul canale YouTube del Comune di Terranuova. I soggetti, pubblici e privati, interessati a fornire apporti collaborativi e suggerimenti possono farlo fino alla data del 31 maggio 2021, in formato cartaceo o digitale.

“Per valorizzare il percorso di partecipazione – ha detto l’assessore Luca Trabucco – ci aspettiamo un contributo attivo da parte di cittadini e tecnici affinché possano essere redatti degli strumenti in sintonia con le esigenze del territorio”.

L’Amministrazione persegue degli obiettivi specifici nella redazione degli strumenti, in particolare: valorizzazione e manutenzione dei poli produttivi esistenti, quali Valvigna e la Penna. In particolare, il Piano Operativo rivedrà la perimetrazione di alcuni comparti per permetterne una facile attuazione. Poi "pianificazione dell’area in prossimità del Casello Valdarno visto che la stessa sarà attraversata dalla nuova viabilità della SR69. Tale area andrà quindi pianificata permettendo così l’insediamento di nuove aziende e quindi la creazione di nuovi posti di lavoro. Valorizzazione della zona commerciale in Poggilupi mediante interventi composti. Rigenerazione urbana: dovranno essere portate fuori dal capoluogo e dalle frazioni quelle attività non compatibili con il carattere residenziale, individuando quindi aree più idonee in cui le stesse possano spostarsi valutando anche degli sgravi fiscali. Allo stesso modo la rigenerazione deve poter rispondere anche alla domanda residenziale: non essendo permesso nuovo consumo di suolo al di fuori del tessuto urbano, le norme, in particolare nel PO, dovranno permettere una semplice attuazione degli interventi alla luce degli importanti incentivi fiscali oggi in vigore".

"Tutelare, supportare ed appoggiare la attività agricole nel loro sviluppo e manutenzione attraverso l’integrazione negli strumenti urbanistici in formazione della normativa regionale specifica per il territorio rurale. Alleggerire il tessuto urbano mediante la creazione di nuovi parchi, aree verdi e piste ciclabili nel rispetto anche degli indirizzi europei.
Redazione di un Piano di abbattimento delle barriere architettoniche affinché il territorio diventi il più accessibile possibile".

 

Articoli correlati