29, Maggio, 2024

Pestello, atto gravissimo: tre gattini chiusi in un sacchetto e gettati in un cassonetto

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Ennesimo atto gravissimo contro gli animali: tre gattini, neonati, sono stati chiusi in un sacchetto di plastica e gettati in un cassonetti. L’episodio è accaduto al Pestello di Montevarchi. I fatti sono stati resi noti da Enpa Valdarno che adesso si sta prendendo cura dei piccoli gatti.

I gattini sono salvi grazie a due donne che hanno sentito miagolare e nel cassonetto e hanno sdato l’allarme. “Faremo come sempre del nostro meglio per provare a portarli avanti nonostante il tasso di mortalità nei neonati così abbandonati sia veramente basso – affermano da Enpa Valdarno –  Grazie alla nostra volontaria che li allatterà, grazie alle Signore Barbara e Gina che li hanno segnalati e che sono rimaste presenti per tutto il corso delle operazioni. Grazie alla polizia municipale di Montevarchi che ha prontamente contattato gli operatori della servizio 6/SEI per aprire il cassonetto di nuova generazione e grazie ai vigili del fuoco che si erano resi disponibili per eventuale intervento. Siamo, come ogni santissima volta, svuotati. Senza parole. Solo tanta rabbia e disperazione”.

E’ davvero grave che ancora si pensi a gettare tra i rifiuti o ad uccidere i piccoli gatti invece di sterilizzare. £Nel 2024 ancora questi reati dobbiamo sopportare e soprattutto devono vivere gli animali delle altre specie. Purtroppo la femmina tricolore é gia deceduta. SE qualcuno ha visto qualcosa scriva al  3922728333. Ma come si fa anche solo a pensare di fare una cosa del genere?”

 

Articoli correlati