21, Luglio, 2024

Pallanuoto Valdarno, prezioso pari in rimonta

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Finisce 7-7 nella vasca della Pallanuoto Livorno. Valdarnesi avanti a metà gara, poi i padroni di casa scappano e sembrano controllare. Due reti negli ultimi quattro minuti regalano il pari alla squadra di Matteo Mosca

Seconda partita e secondo pareggio esterno conquistato in rimonta dalla Pallanuoto Valdarno, stavolta strappando il 7-7 alla Pallanuoto Livorno in una piscina Camalich piena di spettatori.

Gara nata male ben prima del fischio d'inizio per i valdarnesi: fissata inizialmente sul neutro di Calenzano, poi spostata in casa degli avversari per il tardo pomeriggio, a 36 ore dal fischio d'inizio la Pallanuoto Valdarno ha ricevuto la comunicazione dell'anticipo alle 10 di mattina, dovendo riorganizzare in fretta tutta la logistica. Ma il risultato non lascia scontenti.

Cominciano meglio i livornesi che avevano avuto più tempo per scaldarsi. Due gol nei primi cinque minuti, uno dalla distanza e uno dalla posizione di centroboa. Il Valdarno va vicino più volte alla rete ma manca di concretezza, serve il solito Salvini, mente fredda e mano calda, per sbloccarsi e chiudere il primo tempo sul 2-1. Nella ripresa la squadra Valdarnese, probabilmente riscaldata dai primi 10 minuti, domina la partita imponendo il ritmo agli avversari. Subisce il secondo gol del centroboa avversario ma va a segno tre volte con due centri di Salvini (uno su tiro dalla distanza, specialità della casa, l'altro con un'incursione centrale) e con un eurogol da posizione molto defilata di Fabbri.

Si cambia campo così sul 4-3 per i valdarnesi ai quali manca però la lucidità per chiudere la gara. Troppi errori sottoporta e spazi concessi agli avversari che ne approfittano con un parziale di 4-1 (a segno Massai per il Valdarno). Livorno contro-sorpassa e all'inizio del quarto periodo è avanti 7-5. Al Valdarno non mancano certo grinta e determinazione: comincia l'assedio ospite che sulle prime non sembra produrre niente di concreto, ma quando Salvini segna di nuovo per il 7-6 il Valdarno ci crede e a un minuto e mezzo dal termine trova il pareggio con un gran tiro di Pucci dalla sinistra. Nei secondi finali prima Salvini e poi Fratini hanno anche l'occasione per il colpo del k.o. ma falliscono.

Restano da rivedere la gestione della palla in superiorità numerica e la precisione sottoporta, ma lo spirito di squadra e la grinta dimostrate in questo avvio di campionato fanno ben sperare per le prossime giornate. Si torna in vasca domenica 29 marzo a Colle Val d'Elsa contro il Cecina.

Pallanuoto Livorno-Pallanuoto Valdarno 7-7. Pallanuoto Valdarno: Lapucci, Artini, Massai, Salvini, Fratini. L., Pucci, Checchi, Tortoli Degl'innocenti, Moschetti, Ricci, Agnolucci, Fabbri, Fratini A. Allenatore: Mosca. Marcatori: Salvini (4), Massai, Fabbri, Pucci.

 

Articoli correlati